Panico a Roma: rapina davanti a una scuola elementare

polizia-volante-auto

“I bambini non scorderanno facilmente la scena:  la strada bloccata, la polizia, i genitori increduli. Subito si è sparsa la voce che ci fosse stata una rapina”.

Una mattinata di pura follia quella che ha coinvolto ieri i bambini di una scuola elementare nel quartiere Eur di Roma. Alle 8 in punto, orario di entrata degli alunni, tre banditi hanno sbarrato la strada a un uomo grazie all’uso di una Fiat Uno risultata poi rubata. Di lì la rapina: in una mano la pistola, nell’altra l’incasso. Poi la fuga in sella a una moto.

Un colpo pulito, senza spargimento di sangue, ma che ha sconvolto non poco i bambini all’entrata della scuola. Immediatamente si è sparsa la voce tra docenti e genitori. Qualcuno ha anche detto che i tre uomini erano mascherati. “I miei alunni hanno subito paragonato quei minuti a un film poliziesco – racconta una maestra. Purtroppo, però, era la realtà. In classe ne abbiamo parlato per sconfiggere la paura mista all’eccitazione”.

Qualche genitore è ancora sotto choc. “Il prossimo anno mia figlia andrà alle medie  –  racconta una madre  –  e pensavo di iniziare a farla andare da sola a scuola”.

RN

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Salerno, picchiava i bambini: incastrata dal video choc

Next Article

"Le canne fanno bene", "Mi dissocio": è sfida Alemanno-Marino

Related Posts
Leggi di più

Seggi elettorali, Cittadinanzattiva: “L’88% ancora nelle aule. E la maggior parte dei comuni non vuole spostarli”. L’appello

Le amministrazioni che hanno deciso di continuare a votare nelle scuole lo fanno per diversi motivi. In primis, la mancanza di luoghi pubblici o privati aventi le caratteristiche richieste. Cioè: senza barriere architettoniche, con servizi igienici e spazi per alloggiare le forze dell'ordine e in prossimità dell’elettorato resident