Niente più gesso, il braccio si ripara con la stampante

Niente più gesso, le fratture verranno curate con una protesi stampata in 3D. In gergo tecnico si tratta di un esoscheletro in plastica ABS stampato in 3D. La sperimentazione partita a Napoli prevede l’applicazione dell’esoscheletro su fratture composte stabili a un braccio, per le quali attualmente viene effettuato il trattamento con apparecchio gessato tradizionale.
L’esoscheletro è prodotto sulla base di calcoli strutturali effettuati da un ingegnere biomedico e un ingegnere edile, avvalendosi di informazioni cliniche e morfologiche raccolte sia attraverso la radiografia che mediante sistemi di scansione 3D dell’arto fratturato. Il tutore personalizzato così prodotto è molto più rigido del tradizionale gesso; totalmente immergibile in acqua; leggero, aperto e poco ingombrante; igienico e conforme alle esigenze ergonomiche della persona.
Il progetto pilota è partito grazie a un contributo liberale di 50 mila euro concesso dalla Banca d’Italia e su iniziativa della Fondazione Santobono Pausilipon, Azienda Ospedaliera Santobono Pausilipon e del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR).
La sperimentazione ha già raccolto l’interesse di altri ospedali pediatrici italiani che hanno evidenziato la volontà di estenderla presso la propria struttura. In questo modo lo studio potrebbe diventare multicentrico in tempi brevi.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Neanderthal romani, gli uomini più antichi d’Europa

Next Article

La top ten delle piccole Università: tre le italiane, due toscane

Related Posts
Leggi di più

Università, Messa: “Episodi concorsi isolati”

"La comunità scientifica è una comunità sana. Ha anticorpia sufficienza per reagire e autoregolarsi, ma deve misurarsi tra le altre cose con una realtà che fatica a trovare il giusto equilibrio tra trazione e innovazione, e a definire cosa caratterizzi il merito in maniera obiettiva, rendendo prossima allo zero l'ineludibile discrezionalità della scelta", parole della ministra Cristina Messa