Napo, la banconota del Comune

Il vantaggio per i commercianti? L’accumulo di Napo in cassa consentirà loro di avanzare proposte migliorative di arredo urbano.

Fiocco rosa al Comune di Napoli per la nascita di “Napo” la prima banconota del Sindaco de Magistris messa in campo nell’ambito del progetto di rilancio delle botteghe delle città.

“Vogliamo valorizzare quei cittadini che si comportano correttamente nei confronti dell’Amministrazione – ha spiegato l’assessore Marco Esposito – chi paga puntualmente i tributi, chi fa delle buone pratiche il suo agire quotidiano sarà premiato dal Comune con un blocchetto di Napo”.

Le banconote Napo altro non saranno che dei tagliandi da utilizzare in alcuni negozi che stipuleranno un accordo con il Comune. Così un bene da 20 euro costerà, ad esempio, 15 euro e 5 Napo.

Il vantaggio per i commercianti? L’accumulo di Napo in cassa consentirà loro di avanzare proposte migliorative di arredo urbano.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Make change your business

Next Article

Istruzione, con Rossi Doria un’altra chance

Related Posts
Leggi di più

Gran Bretagna, niente visto speciale per i nostri laureati: le università italiane considerate “troppo scarse”

Il governo britannico mette a disposizione una "green card" per attrarre giovani talenti e aggirare così le stringenti regole imposte dalla Brexit. Potranno partecipare però solo chi si è laureato in una "università eccellente" in giro per il mondo. Dall'elenco però sono state esclusi tutti gli atenei italiani considerati quindi non all'altezza in basse ai risultati nelle più prestigiose classifiche mondiali.