L’università aquilana riparte online

univ.pngUn altro segnale positivo sta per arrivare. Tutti i dati degli studenti dell’Università dell’Aquila sono stati recuperati, come anche la posta del personale. Lo rende noto il sito ufficiale dell’ateneo che annuncia anche il ripristino dei servizi online al più presto.
Scampato quindi il pericolo di una perdita dei dati, anagrafici e non, degli studenti aquilani. “Qualcuno ha messo in giro la voce che i ragazzi devono inviare un sms al personale dell’ateneo con i loro dati (nome, cognome, matricola…). Questa richiesta – si informa – non è mai stata emessa dall’ateneo”.
Sul sito dell’ateneo aquilano appare in homepage un messaggio video del rettore, Ferdinando Di Orio, e una sua lettera in cui dopo aver espresso vicinanza a tutte le famiglie “che hanno perso i loro figli nella stagione più bella della vita, dedicata allo studio e alla propria crescita culturale”, si riafferma la “insopprimibile volontà” dell’ateneo a continuare nella sua missione di formazione e di ricerca “per contribuire alla rinascita di una terra e di una popolazione così fortemente provate”.
Un rettore che appare molto commosso, ma fermo nella sua idea di ripartire dall’università. “Siamo disponibili a ripartire – sottolinea Di Orio nel video – la nostra realtà è stata ferita da questo evento tragico ma noi con il vostro aiuto vogliamo rimettere in piedi l’Università e creare una grande prospettiva per il futuro”.
Segnali di questa vitalità sono anche la convocazione del Senato accademico per domani e del Consiglio di amministrazione per il giorno successivo. Non ultimo il nuovo gruppo – sempre su iniziativa dell’ateneo aquilano – aperto su facebook “5 per mille all’università dell’Aquila”.

Total
0
Shares
1 comment
  1. vorrei inziare dedicando un saluto a quanti amici dei corsi dei corsi di laurea oggi non ci sono più, quegli amici con cui prima degli esami si ripassava, quegli amici con cui condividevi la paura prima dell’esame, quegli amici ai quali chiedevi ehi come ti è andato l’esame che domande ti ha fatto……. voglio ringraziare tutti coloro che sono lì e quotidianamente aiutano la cittadinanza.
    Purtroppo una ferita così grande non si rimargina facilmente, nessuno deve essere lasciato solo, bisogna condividere il dolore per superarlo nel migliore dei modi. Grazie anche al rettore che permette a noi tutti di continuare questo percorso formativo impegnandosi in prima persona. Io sono romano, abito in questa bellissima città, ma questa disgrazia anche se non mi ha toccato personalemte è come se fosse mia, ormai da 4 anni frequento L’Aquila e la sento come la mia seconda città.
    Un grazie alle istituzioni, ai colleghi impegnati nelle operazioni di recupero, un grazie a tutti…..

Lascia un commento
Previous Article

Camerieri anglofoni sulle navi Disney

Next Article

I volti e le storie del post-terremoto

Related Posts
Leggi di più

Pronti gli aumenti per le borse di studio: per gli studenti fuori sede ci sono 900 euro in più

Il decreto del Ministero dell'Università che fissa i nuovi criteri per l'assegnazione delle borse di studio è al vaglio della Corte dei conti e sta per entrare in vigore. Previsto un aumento medio di 700 euro per ogni studente ma per alcuni casi gli importi saranno anche superiori: per chi studia lontano da casa e non è assegnatario di un posto letto l'assegno passerà da 5.257,74 a 6.157,74 euro.