La rassegna stampa di venerdì 20 maggio

Scuola, Università e Ricerca: ecco gli articoli selezionati questa mattina dalla redazione del Corriere dell’Università.
Avvenire – Scuola, oggi sciopero per il rinnovo del contratto – Sindacati, docenti, precari e studenti, tutti in piazza per chiedere il rinnovo del contratto collettivo, fermo da oltre 7 anni e deroghe alla Legge sulla Buona Scuola.
La Repubblica – Il bonus ai professori deciso dagli studenti, ed è già polemica – Molti istituti inseriscono nei comitati di valutazione anche rappresentanti degli studenti, così come previsto dalla circolare emanata dal Miur, ma i sindacati annunciano ricorsi per una procedura che invertirebbe le dinamiche formative.
Il Sole 24 Ore – Avvocati, tirocinio in Ateneo o all’estero – Pubblicate in Gazzetta Ufficiale le nuove regole per il tirocinio degli aspiranti avvocati che potrà essere svolto nell’ultimo anno di Università, direttamente in Ateneo oppure al di fuori dei confini nazionali.
Il venerdì di Repubblica – 21 milioni di dollari per studiare la felicità – L’Università di Harvard investirà oltre 20 milioni di dollari per la creazione di un Centro di ricerca per la salute e la felicità.
 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Protocollo Miur - Unhcr per sensibilizzare scuole e studenti ai temi dell'accoglienza e dell'integrazione

Next Article

Palermo chiama Italia: 50 mila studenti ricordano la strage di Capaci nella Giornata della Legalità

Related Posts
Leggi di più

Pisa, manganellate agli studenti alla manifestazione per Gaza

Scontri questa mattina nel centro della città toscana durante il corteo in favore della Palestina. Le forze dell'ordine hanno caricato i ragazzi che cercavano di entrare in piazza dei Cavalieri. "Sconcerto" da parte dell'Università.
Leggi di più

Elezioni Europee, ok al voto per gli studenti fuorisede

Via libera in Commissione Affari costituzionali alla proposta di far votare alle prossime elezioni in programma per l'8 e il 9 giugno chi studia in un Comune diverso da quello di residenza. Bisognerà però fare un'apposita richiesta 35 giorni prima.