La Rassegna stampa di giovedì 16 aprile

Sono tante, e diverse, le principali notizie del settore scuola, università e ricerca sui principali quotidiani di oggi. Partiamo da La Sicilia, che presenta un’intervista al sottosegretario all’Istruzione Davide Faraone: sul tavolo della discussione ci sono i fondi per le scuole e il nuovo concetto di autonomia.
Molti quotidiani, dopo il caso di Ostuni, con il crollo del solaio in testa agli studenti, si concentrano sul tema della sicurezza scolastica.
Il Mattino, quotidiano di Napoli, racconta invece del Certame, in cui studenti e studentesse si sfideranno a colpi di traduzioni dei grandi classici.
Il Giornale d’Italia presenta una ricerca americana secondo cui la svogliatezza e la pigrizia dei figli risiede nel DNA di famiglia.
Sul Corriere della Sera, poi, leggiamo della convention a Cernobbio sulle startup innovative.
Ma ancora: le punizioni per i libri bruciati nelle scuole egiziane, la chiamata di 9 ricercatori internazionali alla Statale di Milano, gli attori Conti e Frassica premiati alla Sapienza di Roma.
Leggi e scarica la rassegna stampa di oggi rassegna stampa 16 aprile

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

In Italia la ricerca non è donna

Next Article

Rapporto Almalaurea: crisi economica condizionerà la vita lavorativa a migliaia di laureati

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".
Leggi di più

Alla maturità vince il mondo iperconnesso, Pascoli scelto da pochissimi. Oggi al via la seconda prova scritta

Il 21,2% dei 520mila studenti che ieri hanno svolto la prima prova dell'esame di maturità hanno scelto il brano di Vera Gheno e Bruno Mastroianni. Sul podio anche la Segre e Verga mentre l'analisi della poesia "La via ferrata" di Giovanni Pascoli ha riscosso poso appeal tra i maturandi: solo il 2,9%. Oggi si torna tra i banchi per il secondo scritto (latino al classico e matematica allo scientifico).