In America i pensionati si trasferiscono nelle sedi universitarie

images (8)

Un fenomeno tutto statunitense quello che si concentra specialmente tra il Michigan, l’Oregon e la Florida: gli anziani americani (ovviamente quelli benestanti) preferiscono trascorrere la loro pensione nelle città sedi universitarie.

Alla ricerca di climi estivi e di costi abbordabili, sono sempre più frequenti i casi di coppie di coniugi che lasciano città come Chicago, Cleveland o Philadelphia.

Così, in centri come Ann Arbor, sede della University of Michigan, Athen, dell’University of Georgia e South Bend, della Notre Dame, si sta assistendo ad un rapido connubio tra matricole e anziani i quali possono qui trovare quel cercano: ampi spazi verdi dove praticare un sano jogging e tanta vita culturale, il tutto a prezzi più contenuti rispetto alle loro vecchie residenze.

L’effetto sarà quello di uno svelto adeguamento delle offerte, finora esclusivamente giovanili, delle cittadine universitarie oltre che a un nuovo incremento residenziale.

 

Giovanni Torchia 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Nominato nuovo CdA alla Milano-Bicocca, in carica fino a Dicembre 2015

Next Article

Sanremo, un'edizione tutta giovani

Related Posts
Leggi di più

Gran Bretagna, niente visto speciale per i nostri laureati: le università italiane considerate “troppo scarse”

Il governo britannico mette a disposizione una "green card" per attrarre giovani talenti e aggirare così le stringenti regole imposte dalla Brexit. Potranno partecipare però solo chi si è laureato in una "università eccellente" in giro per il mondo. Dall'elenco però sono state esclusi tutti gli atenei italiani considerati quindi non all'altezza in basse ai risultati nelle più prestigiose classifiche mondiali.