Il racconto di Napoli attraverso “La Tela di Parthenope”

Napoli sarà questa sera sede della collaborazione artistica tra Italia, Portogallo, Slovacchia, Belgio, Slovenia, Russia, Australia e Giappone grazie a “La Tela di Parthenope”

Napoli sarà questa sera sede della collaborazione artistica tra Italia, Portogallo, Slovacchia, Belgio, Slovenia, Russia, Australia e Giappone grazie a “La Tela di Parthenope” spettacolo di musica, danza, teatro e arte multimediale con la regia di Maria Giulia Fiorino.

Alle ore 21.00 nel cortile del Maschio Angioino tante nazionalità si incontreranno raccontando la città di Napoli. La Tela di Parthenope rientra in un progetto itinerante che prevede, tra l’altro, l’apertura di laboratori di danza, musica, canto e recitazione al fine accogliere studenti di tutte le scuole d’arte. Dopo la performance napoletana, toccherà a Lisbona, Bratislava, Copenaghen, San Pietroburgo e Tokyo.

Il cast raccoglie 14 artisti tra i 20 e i 27 anni. Partecipano inoltre i coreografi e danzatori Anna Kuroda, Lia Gusseyn-Zade, Lander Patrik de Andrade, Elda Gallo, Tine Amelie Mollier , Kei Mimakiovà. Attrice e sceneggiatrice Arianna Piattelli. Multimedia artist e performer: Filippo Micillo. Musicisti e attori di Ars Nova di Napoli sono Joe Napoletano (voce e chitarra), Marcello Squillante (voce e fisarmonica), Enzo Racioppi (voce e charango), Antonino Anastasia (tamburi a cornice ed effetti) Michelangelo Nusco (violino).

Lo spettacolo rientra nella rassegna “Estate a Napoli 2012” patrocinata dal Comune di Napoli.

Ingresso intero: euro 10
Ingresso ridotto: euro 5

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

de Magistris: guardiamo al futuro

Next Article

Bye bye dress code. A Oxford è si al transex

Related Posts
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.
Leggi di più

Studentessa muore a pochi esami dalla laurea: l’università la proclamerà lo stesso “dottoressa”

Irene Montuccoli avrebbe compiuto oggi 22 anni. E' morta nei giorni scorsi in seguito a dei forti mal di testa. Sul suo decesso la Procura di Reggio Emilia ha aperto un fascicolo perché la ragazza, che era andata più volte al Pronto soccorso, era sempre stata dimessa. Irene era appassionata di motori e stava per laurearsi in Ingegneria del veicolo. L'ateneo di Modena e Reggio Emilia ha avviato l'iter per la laurea alla memoria.