Graduatorie Medicina, ecco quelle definitive. Primo scorrimento il 7 ottobre

Graduatorie medicina

Test Medicina – Pubblicate nell’area del sito riservato agli studenti, le graduatorie nazionali di merito nominative con le prime assegnazioni. Il 23 settembre erano stati pubblicati i primi risultati nazionali: il punteggio massimo ottenuto era di 80,9 su 90, considerando il fatto che i 10 punti del bonus maturità erano stati annullati dal decreto Scuola voluto dal ministro Carrozza. Ogni studente può controllare la propria posizione definitiva in graduatoria inserendo i dati personali. Ecco il link per accedere.

 

Ecco alcune domande sulle procedure e tutti i chiarimenti per gli studenti

Pubblicati ieri sul sito del Miur i risultati delle prove di Medicina – Il migliore in graduatoria arriva a 80,9 punti, il peggiore, a causa delle penalizzazioni previste per chi dava la risposta errata, scende a quota – 14,50.

Quasi il 30% dei partecipanti al test d’ingresso non ha raggiunto il punteggio minimo per passare la prova (fissato a 20 punti). Caso particolare quello di un quesito, il numero 45 di chimica, che per un errore tecnico aveva due risposte esatte invece che una.

Beffa per gli studenti che rimarranno fuori dalla graduatoria: dato l’alto numero di partecipanti, quasi 75 mila, c’è pochissimo divario tra la posizione n. 10 mila e quella n. 11 mila, ovvero quella fascia di posti che determinano chi è dentro e chi è fuori. Solo un punto, infatti, raggruppa quei mille studenti pronti a contendersi l’ultimo posto utile per accedere ai corsi in Medicina.

– See more at: https://corriereuniv.it/2013/09/ecco-le-prove-di-medicina-nessuno-prende-il-massimo-e-451-finiscono-sotto-zero/#sthash.QXjMDi7R.dpuf

ASSEGNATO – PRENOTATO

Il candidato che ad ogni scorrimento di graduatoria:

a) rientri nei posti disponibili relativi alla prima preferenza utile, risulta ASSEGNATO ed è tenuto ad immatricolarsi presso la sede e il corso ASSEGNATO entro i termini stabiliti al punto 12 del Decreto. In caso di mancato rispetto dei termini, il candidato decade dal diritto all’immatricolazione e non assume rilevanza alcuna la motivazione giustificativa del ritardo.

b) non rientri nei posti disponibili relativi alla prima preferenza utile, risulta PRENOTATO su una scelta successiva. In tal caso il candidato può attendere lo scorrimento successivo oppure, se lo desidera, può comunque immatricolarsi nella sede e nel corso ne i termini stabili al punto 12 del Decreto, ovvero attendere che a conclusione delle immatricolazioni di coloro che lo precedono
in graduatoria, si rendano eventualme nte disponibili dei posti relativi alle preferenze migliori indicate. Qualora il candidato PRENOTATO si immatricoli si annullano automaticamente tutte le altre preferenze espresse

Punto 12 del Decreto:
I candidati ASSEGNATI DEVONO provvedere all’immatricolazione presso gli Atenei secondo le procedure proprie di ciascuna sede universitaria.
I candidati PRENOTATI POSSONO provvedere all’immatricolazione presso gli Atenei secondo le procedure proprie di ciascuna sede universitaria. Al fine di consentire l’adeguata gestione della graduatoria nazionale è in ogni caso stabilito un termine massimo di 4 (quattro) giorni, escluso il sabato ed i festivi, per provvedere all’immatricolazione presso i relativi Atenei. La mancata immatricolazione dei candidati ASSEGNATI nei termini comporta la rinuncia alla stessa.

Ricordiamo che la PRENOTAZIONE NON HA SCADENZA. Per i PRENOTATI che invece INTENDONO IMMATRICOLARSI, è stabilito un termine massimo di 4 (quattro) giorni, escluso il sabato ed i festivi, per provvedere all’immatricolazione presso i relativi Atenei.

Ricorda che se risulti PRENOTATO per una scelta, hai i 4 giorni di tempo per immatricolarti (nel caso tu volessi immatricolarti). Al successivo scorrimento della graduatoria la tua situazione potrebbe migliorare o rimanere uguale. Se migliora allora non potrai più immatricolarti in quella scelta, se invece la situazione rimanesse uguale, AVRAI DI NUOVO i 4 giorni previsti dal decreto per provvedere all’immatricolazione (se tu volessi immatricolarti). Ecco perchè è stato stabilito un termine. Ricorda sempre che se sei PRENOTATO e non ti vuoi immatricolare perchè vuoi aspettare sempre gli scorrimenti NON PERDI IL POSTO, LA PRENOTAZIONE NON HA SCADENZA.

I candidati non comunitari non residenti in italia per avere informazioni relative alle assegnazioni sono tenuti a contattare l’Ateneo presso il quale hanno sostenuto il test.

Ricordiamo che i candidati che risultino ASSEGNATI devono provvedere all’immatricolazione. Qualsiasi informazione relativa alle modalità inerenti l’immatricolazione è da richiedere presso la segreteria dell’Università in cui ci si deve immatricolare.

Cosa significa lo status di ATTESA nella graduatoria?
Lo status di ATTESA vuol dire che per ora non ci sono posti nelle tue scelte, devi aspettare i prossimi scorrimenti per vedere se si liberano posti.

Il primo scorrimento delle graduatorie ci sarà lunedì 7 ottobre.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Young International Forum, conferenza stampa in Campidoglio: "Non vogliamo che i giovani vadano via"

Next Article

Graduatorie medicina, il commento di Link: "Basta al numero chiuso. Più chiarezza sul Bonus Maturità"

Related Posts
Leggi di più

Intervista al nuovo rettore di Bergamo Sergio Cavalieri: “Open campus per far riscoprire agli studenti l’Università”

Sul Pnrr: "Uscire da logiche campanilistiche. Si ai consorzi con altre università e imprese ma superare le conflittualità con progetti condivisi". E sugli obiettivi dei dipartimenti: "Le strategie d'ateneo vanno discusse all'interno dell'università e in contrattazione con il ministero e poi si definiscono gli obiettivi da intraprendere"