FSRU TI ASCOLTA

cocozza

Incontro con gli studenti del corso Triennale in “Formazione e Sviluppo delle Risorse Umane”

 

Il 7 maggio 2014 presso il Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università degli studi Roma Tre il Presidente del corso Triennale in Scienze della Formazione e Sviluppo delle Risorse Umane, il Professor Antonio Cocozza, ha promosso il primo incontro-confronto tra docenti e studenti.

L’incontro è stato organizzato per poter raccogliere informazioni, analisi critiche, suggerimenti e proposte sulle attività didattiche, sull’orientamento e la tutorship, per avere una valutazione dell’andamento del corso di laurea, e consigli su come incrementare gli iscritti al corso.

Inizialmente il Presidente del Corso di Laurea, ha illustrato la sfida che si è posta per il miglioramento della qualità del corso, attraverso un maggiore coinvolgimento dei docenti, finalizzato a condividere una didattica interattiva con un più adeguato intervento degli studenti e un approccio interdisciplinare. Infatti, ha spiegato, che si tratta di lanciare un progetto innovativo, orientato ad una prospettiva interdisciplinare che faccia dialogare i saperi pedagogici, metodologici, didattici, sociologici, psicologici, filosofici, storici, economici, giuridico, linguistici e artistici.

Per quanto riguarda l’innovazione metodologica del corso di Laurea, il Professore ha sottolineato l’importanza di creare momenti formativi per l’applicazione e l’approfondimento operativo degli insegnamenti teorici ricevuti, potenziando le attività strutturate che si svolgono in contesti lavorativi reali, per l’acquisizione di competenze e per l’orientamento professionale attraverso il buon funzionamento del periodo di tirocinio previsto nell’offerta formativa del corso di laurea. E’ necessario potenziare la formazione a distanza e una didattica di rete per coinvolgere tutti gli studenti, poiché il corso di laurea è popolato da studenti lavoratori; incrementare gli insegnamenti sulla piattaforma dell’Ateneo e, soprattutto, riconoscere le competenze extra universitarie inerenti agli obiettivi formativi del corso di laurea triennale che possono essere riconosciute sotto forma di riduzione del carico didattico.

All’incontro erano presenti numerosi studenti che si sono sentiti chiamati in causa e hanno esposto i loro dubbi e le loro esperienze.

La studentessa-lavoratrice Sara, ad esempio, ha raccontato che riesce a seguire alcune lezioni grazie al diritto delle 150 ore, ed ha sottolineato l’importanza delle formazione a distanza attraverso la piattaforma di Ateneo, che facilita le comunicazioni con i docenti  e la possibilità di scaricare il materiale didattico.

Un’altra studentessa ha sottolineato l’importanza di potenziare i lavori di gruppo, di poter coniugare gli aspetti teorici con quelli pratici per avere una visione globale di ciò che troveranno una volta concluso il corso di laurea, e ha proposto di organizzare, inoltre, degli Open day in aziende ed enti di formazione per far mostrare realmente agli studenti il ruolo che andranno a ricoprire concludendo quel percorso di laurea, proprio per evitare che gli enti che ospitano i ragazzi per il tirocinio esterno possono far vivere loro esperienze non formative.

A prendere la parola sono stati anche alcuni docenti del corso, che hanno sottolineato l’importanza di valorizzare la lingua straniera, introducendo un laboratorio di inglese della formazione.

Infine, allo scopo di far conoscere meglio le attività didattiche del Corso di laurea nel mondo della scuola e favorire una più adeguata attività di orientamento universitario, uno studente propone di individuare  qualche rappresentante degli studenti disponibile a raccontare la loro esperienza ai ragazzi delle scuole superiori.

Valeria Buccilli

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Il ministro e le borse di specializzazione: alla ricerca del fondo che non c'è

Next Article

Walter, laurea con lode a 90 anni: iniziò il college nel 1941

Related Posts
Leggi di più

SDA Bocconi tra le prime 7 università al mondo per la formazione dei manager

Pubblicata la Combined Ranking sulla Formazione Manageriale stilata dal Financial Times. L'ateneo milanese si classifica al settimo posto guadagnando per cinque posizioni rispetto alla classifica del 2020. "Premiata la nostra capacità di assicurare il legame e la qualità delle interazioni con le aziende e i partecipanti".