Fiera della casa pro cultura

Inaugurata la 54° edizione della Fiera della Casa presso la Mostra d’Oltremare

La Fiera della Casa, giunta alla 54° edizione, è stata inaugurata alla presenza del Presidente di Mostra d’Oltremare Nando Morra insieme al neo Sindaco di Napoli Luigi de Magistris, il Presidente della Regione Campania Stefano Caldoro e il Vice Presidente della Provincia Gennaro Ferrara.

La fiera, che quest’anno si arricchisce di valori artistici, ha accolto al suo interno l’Accademia di Belle Arti di Napoli diretta da Giovanna Cassese e presieduta da Sergio Sciarelli ma anche la Fondazione Plart al Padiglione America Latina. Altra novità, l’Outlet solidale, uno spazio nel padiglione 10 con i brand partenopei dell’abbigliamento che partecipano all’iniziativa a favore dei progetti messi in campo dalla Diocesi di Napoli.
“Questa è una zona strategica per il commercio e il rilancio economico di Napoli – ha dichiarato Luidi de Magistris – sono contento di essere qui. Quest’area è dei napoletani e deve tornare ad essere una zona di innovazione e ricerca. Napoli è viva non è una città morta”.

Il Direttore Giovanna Cassese al Corriere dell’Università ha dichiarato: “Questo è un evento molto significativo, la Mostra è un parco di arte pubblica per la città e l’Accademia ancora una volta si apre in questo senso”. Aperta fino al prossimo 19 giugno, la fiera vedrà al suo interno anche concerti e spettacoli. Il biglietto di ingresso, che varia dai 3 ai 5 euro, include tutte le attività delle fiera, a tal proposito il Presidente Morra ha affermato: “Un prezzo contenuto per permettere a tutti di trascorrere una giornata tra varie attività”.

Il Presidente Caldoro ha così commentato l’iniziativa: “L’apertura alla città, la riqualificazione del territorio sono obiettivi della Regione. Il contributo dell’Accademia di Belle Arti alla fiera è fondamentale poiché la cultura per natura supera tutto”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Università, Udu: "Vogliamo risposte sui tagli"

Next Article

Presidente dei giovani industriali: "L'Italia non è un paese per giovani"

Related Posts
Leggi di più

Mascherine a scuola, cresce il fronte di chi vorrebbe toglierle subito: “Con questo caldo un’inutile crudeltà verso gli studenti”

Il sottosegretario all'Istruzione Rossano Sasso (Lega) chiede al ministro Speranza di intervenire per modificare i protocolli e togliere l'obbligo di indossare il dispositivo di protezione a scuola viste anche le temperature record di questi giorni. Anche le associazioni dei genitori chiedono la revoca ma gli esperti frenano: "E' ancora presto".