Fermate il ddl sull'Università

Le maggiori associazioni accademiche chiedono l’arresto del ddl Gelmini con un provvedimento extra-parlamentare.

A tutti i Gruppi del Senato
Fermate il DDL sull’Universita’! Fermate un provvedimento extra-parlamentare! Tutto il mondo universitario protesta non contro una riforma, ma contro una CONTRORIFORMA letale per l’Universita’ e per il Paese, utile solo a chi l’ha decisa al di fuori del Parlamento: la Confindustria e un gruppo ristretto ma potente di baroni universitari.
Chiediamo al Parlamento un atto di autonomia dai poteri forti e un segnale di apertura verso tutti coloro (docenti, precari, tecnico-amministrativi,
studenti) che da mesi stanno pacificamente protestando.
Chiediamo al Senato di consentire finalmente un reale confronto su quanto e’ veramente necessario per il bene di una Istituzione centrale per lo sviluppo culturale, sociale ed economico del Paese.
ADI, ADU, AND, ANDU, AURI, CISL-Universita’, CNRU, CNU, ConPAss, CPU, CSA-CISAL-Universita’, FLC-CGIL, Rete 29 Aprile, SNALS-Docenti
Universita’, SUN, UDU, UGL-Universita’ e Ricerca, UILPA-UR, USB-Pubblico Impiego

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

PhD, i senza borsa

Next Article

Progetti di formazione

Related Posts
Leggi di più

“Vietato salire sull’aereo con i ventilatori polmonari”: Ryanair nega il volo a una dottoranda che deve andare a discutere la tesi

L'incredibile storia capitata a Paola Tricomi, studentessa siciliana della Normale di Pisa che tra qualche giorno dovrà discutere la tesi di dottorato. La compagnia aerea le ha negato la possibilità portare a bordo i due ventilatori polmonari che le servono per respirare. Dopo la mobilitazione sul web la società irlandese ha fatto marcia indietro: "E' stato un equivoco".
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.