Federico II, giovani ingegneri accolgono l’invito di Profumo

Alla Camera di Commercio di Napoli l’atto più significativo del ciclo di seminari indetto dalla Federico II per accompagnare i giovanissimi ingegneri al delicato periodo di preparazione che segna il passaggio “dalla teoria alla pratica”.

Si è tenuto ieri presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Napoli l’atto più significativo del ciclo di seminari indetto dalla Federico II per accompagnare i giovanissimi ingegneri freschi di laurea triennale al delicato periodo di preparazione che segna il passaggio “dalla teoria alla pratica”.

A cominciare dal ruolo cruciale del business plan acquisito dai neo ingegneri durante il corso di gestione dello sviluppo imprenditoriale che la facoltà partenopea ha organizzato in risposta alle richieste del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Francesco Profumo che ha più volte sollecitato la preparazione di studenti per lo sviluppo delle micro e macro imprese.

Ebbene, più di cento ragazzi hanno avuto l’opportunità di esporre ad una giuria competente il business plan di una nuova impresa, risultato dello studio dello scenario economico nazionale e dell’analisi di mercato. I ragazzi, suddivisi in gruppi, hanno avuto pochi minuti per incuriosire la giuria e “vendere” la propria idea di impresa convincendo i presunti interessati ad investire sulla nascente impresa calcolando anche e soprattutto il rapporto qualità/prezzo.

Dieci progetti, tutti coraggiosi e giovani. A vincere l’idea di Dispositivo per il Risparmio energetico in fase di carica. Una semplice ma importante menzione che ha funto da ulteriore lezione per i giovani ingegneri. Tutti i progetti, da lunedì prossimo, cammineranno con le loro gambe. Nati dalla Federico II, potrebbero realizzarsi per davvero.

Non una simulazione, dunque, ma una vera e propria occasione culminata con il rilancio da parte del Direttore del Corriere Università Mariano Berriola che intervenendo ha dichiarato “Per la finalizzazione dei progetti il Corriere è a disposizione degli studenti. Possiamo dedicare uno spazio alle idee dei giovani ingegneri consentendo la pubblicazione dei progetti. Siamo pronti da subito perché le idee rischiano di essere rubate, e non sarebbe giusto”.

A moderare il convegno Mario Raffa, Decano di Ingegneria gestionale, tra i referenti Bruno Iaccarino, Docente di Gestione dello sviluppo imprenditoriale e Pasquale Popolizio, Vice presidente IWA Italy e coordinatore Dipartimento di Marketing Digitale AISM.

Tra i media partner oltre al CorriereUniv.it, il Denaro, Radio Crc e Le Scienze.

Carmen Cretoso

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Cnr, Poste italiane e Banca del Mezzogiorno-Mcc insieme per la ricerca

Next Article

Il libro degli eventi

Related Posts
Leggi di più

Si laureano prima ma guadagnano di meno rispetto agli uomini: la vita in salita delle donne dopo la fine dell’università

Presentato a Bologna il "Rapporto tematico di genere” realizzato dal Consorzio interuniversitario AlmaLaurea. Le donne rappresentano il 60% dei laureati italiani, finiscono in corso il ciclo di studi ma guadagnano anche il 20% in meno rispetto ai colleghi maschi. La ministra Messa: "Stop alle discriminazioni. Incentivi a quelle aziende che portano avanti politiche di uguaglianza di genere".
Leggi di più

Un’intera classe in sciopero contro il compagno bullo. I genitori: “Da due anni i nostri bambini vivono in un incubo”

Scoppia la protesta contro il bullismo in un istituto di Jesi, in provincia di Ancona. Quattordici genitori decidono di non mandare più i loro figli a scuola per la presenza di un bambino che avrebbe atteggiamenti violenti contro di loro, denunciando denti rotti, Amuchina negli occhi, insulti e minacce. La preside: "Problema c'è ma è stato ingigantito".