Facebook: selezioni in corso

Il colosso dei social network, targato Silicon Valley, offre interessanti opportunità di lavoro. Si ricercano varie figure per assunzioni in Italia e all’estero.
Periodicamente Facebook seleziona personale per assunzioni in Italia, a Milano. In questo periodo, ad esempio, è alla ricerca di varie figure, da inserire nei settori Legal, Finance, Facilities & Admin, Business Development & Partnerships.
Le posizioni aperte al momento:
ASSISTENTE AMMINISTRATIVO
I candidati ideali, preferibilmente laureati, hanno almeno 4 anni di esperienza nel ruolo. Possiedono ottime competenze informatiche e una conoscenza fluente della lingua inglese. Hanno elevate capacità di gestione del calendario e di coordinamento di viaggi. Completano il profilo spiccate doti di scrittura e comunicazione, e la capacità di organizzare piccoli e grandi eventi.
STRATEGIC PARTNER MANAGER MEDIA
Si ricercano laureati, con esperienza pregressa nel settore dei media, in particolare in riferimento alle iniziative digitali e alle partnership. Le risorse hanno contatti in ambito media a livello nazionale e europeo. Sono in grado di avviare e guidare nuove opportunità di business, ed hanno un’ottima capacità di gestione di progetti. Possiedono un’ottima conoscenza della lingua inglese ed eccezionali capacità di comunicazione e presentazione.
Il Gruppo è sempre interessato ad incontrare nuovi talenti, ed offre diversi percorsi di formazione e lavoro per i giovani. Questi ultimi possono rappresentare un canale di inserimento in azienda. Ad esempio per i neolaureati ci sono opportunità di job experience in ambito Ingegneria, Tech & Design, e Business. Non mancano poi i percorsi di stage, tra cui il programma Facebook University, rivolto agli studenti universitari.
Gli interessati alle future assunzioni Facebook e alle opportunità di lavoro attive possono visitare la pagina dedicata alle posizioni aperte del Gruppo, Facebook “Lavora con noi”. Sulla stessa è possibile consultare le posizioni aperte e inviare il cv tramite l’apposito form online.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Giannini apre all'idea di impiegare i 450 milioni dell'Iit per la ricerca

Next Article

La rassegna stampa di lunedì 21 novembre

Related Posts
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.