Due milioni di posizioni aperte in Europa: come e dove trovarle

Secondo l’Ocse chi ha fatto un periodo di formazione e/o uno stage in Europa, oppure all’estero, ha una possibilità occupazione maggiore. Le possibilità di cercare lavoro nello spazio Shengen sono molteplici; nel 1994 l’Unione Europea ha lanciato EURES, una rete di cooperazione europea dei servizi per l’impiego, concepita per facilitare la libera circolazione dei lavoratori. 

Due milioni di posizioni sempre aggiornate per stage e lavori nei Paesi dell’eurozona. “I nostri consulenti sono disponibili per l’intera durata del periodo lavorativo”. E non solo. Eures ha attivato di recente anche il programma First eures job che eroga benefit economici dei percorsi “come ad esempio un’indennità supplementare di un tironicionio oltre quella del dato re di lavoro”, specifica la dott.ssa Guglielmina De Simone eures advisor.

“In questi tempi sempre più difficili trovare un lavoro o un’esperienza lavorativa formante può essere difficile – continua De Simone – quello che il programma si prefigge è aiutare i giovani under 30 ad avere una possibilità di mettersi in gioco”. Quasi 17mila datori di lavoro, mille consulenti, e oltre due milioni di posizioni lavorative il portale Eures è un volano di mobilità lavorativa adatto ai giovani, e meno giovani, che vogliono aumentare le proprie competenze al di fuori della confort zone casalinga.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Dpcm, lockdown nelle zone rosse e dad dalla seconda media. No delle Regioni: "Noi esautorati"

Next Article

Scuola, scatta obbligo mascherina anche per le elementari: “Va portata sempre”

Related Posts
Leggi di più

Il mondo della comunicazione è sempre più giovane: il 53% degli occupati è under 35

Un dipendente su due che lavora nel mondo della comunicazione ha meno di 35 anni. E' quanto emerge da un'indagine condotta su un campione di 172 aziende e condotta da Una, Aziende della comunicazione unite, e Almed, Alta Scuola in Comunicazione, Media e Spettacolo, dell'Università Cattolica del Sacro Cuore. Negli ultimi anni c'è stato un calo dell'occupazione femminile.