Dottorati industriali, all'Università di Torino tre esperienze pilota

Ambiente al centro della prima lezione di dottorato in Economia circolare dell’Università degli studi di Torino, tenuta dal professor Donald Huisingh, già fondatore della prestigiosa rivista scientifica Journal of Cleaner Production: un corso di tre anni, che vede come partner industriale Intesa San Paolo (della quale quattro dipendenti sono la metà degli iscritti), per focalizzarsi sul tema dell’inquinamento, dell’emissione degli agenti nocivi residui del consumo e della produzione.
“Una serie di elementi che stanno contribuendo ad alterare in modo drammatico sugli ecosistemi, e che devono essere invertiti per poter migliorare la situazione con comportamenti virtuosi”, spiega Francesco Quatraro, coordinatore del progetto. Il tutto, ha spiegato il rettore Gianmaria Ajani, presente al varo, come parte di “due dei dottorati innovativi lanciati dall’università quest’anno, insieme a quello su Modeling and Data Science. Un passo per far si che questi due progetti siano un esperienza pilota in Italia nel campo dei dottorati industriali”. Dal prossimo anno, ha annunciato il rettore, ce ne sarà un terzo, sul mondo dell’industria 4.0.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La rassegna stampa di mercoledì 20 dicembre

Next Article

Alternanza scuola-lavoro: soddisfatti due studenti su tre

Related Posts
Leggi di più

“Il prossimo ministro dell’Istruzione? Dovrà eliminare le teorie gender dalla scuola”

La vittoria di Fratelli d'Italia e Giorgia Meloni alle elezioni di domenica scorsa spinge le forze conservatrici a chiedere un'inversione di rotta sul tema dei diritti e dell'uguaglianza sessuale a scuola. L'associazione Pro Vita chiede che il nuovo inquilino di Viale Trastevere sia contrario "a qualsiasi colonizzazione ideologica gender e Lgbtqia+".