Come trovare un Sugar daddy

Un florilegio di website di ogni latitudine virtuale raccoglie le intemperanze irrisolte di uomini adulti, in cerca di una “reale” studentessa.

Un florilegio di website di ogni latitudine virtuale raccoglie le intemperanze irrisolte di uomini adulti, in cerca di una “reale” studentessa. In America, il fenomeno ha acquistato un vero e proprio volto imprenditoriale tramite “la formalizzazione” della figura dello sugar daddy: un uomo facoltoso che offre denaro e doni a giovani donne, in cambio di compagnia o favori sessuali. Uno dei principali siti “sugar”, www.SeekingArrangement.com, si è trasformato nel manuale Seeking Arrangement: “the Definitive Guide to Sugar Daddy and Mutually Beneficial Arrangements”, vero evento di imprenditoria digitale. L’autore, Brandon Wade, fondatore del sito, asserisce che la sua idea sia nata da una situazione di disagio professionale ed esistenziale. In poche settimane il sito “dai mutui benefici”, ha suscitato una forte eco mediatica, e una crescita consistente di “college sugar baby”. E’ già, perché le “dolci ragazze” possono registrarsi con il dominio email, “dot-edu”, certificazione che garantisce lo “status” di studentessa universitaria. Wade ha dichiarato che la College Sugar baby certification è simile alla Diamond Club certification per i sugar daddy, che garantisce la loro rispettabilità. Un baratto che appartiene alla notte dei tempi e che negli States ha suscitato un acceso dibattito socio-culturale, coinvolgendo gli stessi professori, che evidenziano come questo genere di servizi, agevoli la strada della prostituzione. Dato che tecnologia e società, viaggiano in parallelo, sono attive app per Iphone e Blackberry che permettono un utilizzo immediato dei siti sugar.

Nessuno potrebbe essere potenzialmente immune allo sugar lifestyle. Helen Croydon, giornalista free lance e conduttrice televisiva, ad un certo punto della sua vita, frustata dalla sua condizione professionale e stanca di appuntamenti con coetanei insulsi, inizia a condurre una “vita sugar”, che racconta in “Sugar daddy Diaries”. Nel libro, si evidenzia come il confine tra necessità iniziale e vortice successivo nel quale si rischia di cadere, a contatto con il lusso dal sapore medio – intellettuale e potente, possa assumere connotazioni nebulose.

Amanda Coccetti

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Decreto del governo stabilisce i parametri di sostenbilità finanziaria degli atenei

Next Article

Le cinque regole di una sugar baby

Related Posts
Leggi di più

Muore in un incidente prima della discussione della tesi ma l’università precisa: “Non era in programma nessuna laurea”

Giallo sulla morte di Riccardo Faggin, studente di 26 anni iscritto alla facoltà di Scienze infermieristiche dell'Università di Padova. Si è schiantato contro un albero a pochi metri da casa dove era tutto pronto per festeggiare la sua laurea. Ma l'ateneo ha precisato che il suo nome non era nell'elenco dei laureandi.