Borsa di studio Voncini per studenti di Pordenone

La famiglia Mario Voncini e Maria Teresa Rocco per ricordare il loro figlio Enrico, affida all’Associazione Propordenone Onlus il compito di assegnare una borsa di studio del valore complessivo di 10.000 euro, con l’intento di incoraggiare i giovani, aventi i requisiti previsti dal regolamento del bando, a proseguire gli studi universitari fino al raggiungimento della laurea.
Il concorso è riservato agli studenti residenti in provincia di Pordenone che abbiano superato l’esame del diploma di maturità con giudizio finale di almeno 70/100 e che si iscrivano in una qualsiasi Università degli Studi italiana in una delle seguenti Facoltà: Giurisprudenza, Economia, Architettura e Ingegneria.

I concorrenti devono appartenere ad un nucleo familiare con un reddito complessivo dichiarato, per l’anno precedente alla data del bando, non superiore a 50.000 euro lordi (prima delle detrazioni o deduzioni delle imposte).
La borsa di studio viene corrisposta per i tre o cinque anni previsti dal corso di laurea (laurea triennale ed eventualmente specialistica). Le domande e la documentazione relativa vanno inviate, entro il 30 novembre, alla Segreteria del concorso “Borse di Studio Enrico Voncini”, presso Associazione Propordenone Onlus, Viale Cossetti 20/a, 33170 Pordenone.
Per visionare il bando completo si può visitare il sito www.propordenone.it.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Appassionati di marketing a Roma

Next Article

Appassionati di moda da Promod

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.