Acne: il latte vaccino fa male. Sì alla dieta mediterranea

acne

 

Una ricerca dell’Università La Sapienza di Roma ha dimostrato che esiste una correlazione tra acne, latte vaccino e alimenti ad alto indice glicemico.
La dieta mediterranea, però, può proteggere dall’insorgere di quella che è una malattia infiammatoria che colpisce il 79-95% della popolazione giovanile occidentale e il 40-45% degli uomini e delle donne sopra i 25 anni.

E’ vero: l’acne è spesso dovuta ad una predisposizione genetica o a problemi ormonali. Eppure, anche l’alimentazione può influire. L’apporto glicemico determina un aumento della secrezione delle ghiandole sebacee e quindi di sebo, che causa l’acne.

La dieta mediterranea è caratterizzata da alimenti a basso indice glicemico. E non solo: prodotti come l’olio d’oliva, gli ortaggi, i legumi, i prodotti integrali, la frutta e le noci, proteggono dall’acne. Il pesce, inoltre, contribuisce a ridurre il colesterolo cattivo (Ldl) e ad aumentare quello buono (Hdl).

AZ

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

A scuola più tardi: "il sonno è una necessità per i giovani"

Next Article

Consigli dei Vip ai maturandi. Dario Fo: "Ribellatevi alla mediocrità"

Related Posts
Leggi di più

SDA Bocconi tra le prime 7 università al mondo per la formazione dei manager

Pubblicata la Combined Ranking sulla Formazione Manageriale stilata dal Financial Times. L'ateneo milanese si classifica al settimo posto guadagnando per cinque posizioni rispetto alla classifica del 2020. "Premiata la nostra capacità di assicurare il legame e la qualità delle interazioni con le aziende e i partecipanti".