A Roma il primo corso universitario sul calcio

Calcio

Il calcio entra nelle università italiane. Sarà Roma la prima città ad ospitare un corso universitario sul pallone.

Regole, tecnica, storia e management”: il primo insegnamento universitario sul mondo del pallone sbarca all’Universita’ Telematica San Raffaele a Roma.

Un progetto culturale, inserito nel corso di laurea di Scienze Motorie, il cui corpo docente e’ formato dai professionisti del settore e da rappresentanti delle Istituzioni Sportive. L’insegnamento, “CALCIO: regole, tecnica, storia e management”, sara’ presentato martedi’ 16 aprile, a Torino, presso la Facolta’ di Economia dell’Universita’, nel corso del convegno: “Sport, Finanza e Informazione” organizzato dalla Tosetti Value S.I.M..

Partecipano al convegno: Sergio Bortolani (Preside, Facolta’ di Economia), Dario Tosetti (Presidente Tosetti Value S.I.M.), Damiano Tommasi (Presidente, AIC), Giorgio Chiellini (Difensore Nazionale Italiana) e Fabio Poli (Direttore Organizzativo AIC e docente Uni San Raffaele).

Esprime soddisfazione il Presidente dell’Universita’ San Raffaele di Roma, Sergio Pasquantonio: “Siamo lieti di avere l’onore e la responsabilita’ di contribuire alla crescita culturale del sistema, avviando questo insegnamento interamente dedicato al calcio che rappresenta non solo un elemento di rilevante novita’ didattica in Italia, ma anche una opportunita’ professionale concreta ed attuale per i nostri studenti e per gli associati dell”Associazione Italiana Calciatori”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Marisa Laurito porta a teatro gli studenti di Napoli

Next Article

L'Università di Oxford smentisce Beppe Grillo

Related Posts
Leggi di più

Studenti Erasmus dormono in stazione a Ferrara, il governo spagnolo critica l’ateneo: “Doveva pensare all’accoglienza”

Non si placano le polemiche sul caso del gruppo di studenti spagnoli costretti a dormire in stazione al gelo perché impossibilitati a trovare un alloggio a Ferrara. Il ministro dell'Università iberico ha criticato l'università emiliana per la mancata accoglienza. L'ateneo però non ci sta: "Non era di nostra competenza".