Turismo "vacanza – studio"

“I Campi del Sapere – Fields of knowledge” è il progetto diretto alla creazione di un’agenzia culturale che incentivi scambi culturali tra Napoli e altre città del mondo

I Campi del Sapere – Fields of knowledge” è il nome del progetto finanziato dalla Camera di Commercio e dalla Confesercenti Provinciale di Napoli diretto alla creazione di un’agenzia culturale che incentivi gli scambi culturali tra Napoli e le altre città del mondo.
Mezzi di scambio di questa agenzia saranno dei corsi di alta formazione svolti da docenti di alcuni atenei italiani e che saranno di interesse per studenti di scuole straniere. Un’idea che oltre a puntare alla qualità del servizio offerto, pensa anche e soprattutto ad un canale per rivalutare l’area flegrea. Come è noto, Napoli e le vicine cittadine flegree, sono mete di turismo ambite per la bellezza dei paesaggi e la particolarità del territorio. Con il progetto I Campi del Sapere, le principali attrattive delle città saranno utilizziate per sviluppare il turismo “vacanza – studio”.
Dal prossimo febbraio 2011 saranno banditi i primi pacchetti viaggio per le scuole all’estero e comprenderanno dieci giorni di permanenza nella cittadina e diverse attività suddivise in quattro aree tematiche (archeologia subacquea e classica; biologia marina e lacustre; geologia e vulcanologia; giacimenti immateriali).
L’offerta pero, non è limitata ai soli studenti stranieri, anche gli atenei e le scuole campane potranno partecipare a prezzi molto ridotti.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Approvata la riforma universitaria, continua la rivolta!

Next Article

Valutatore di Master

Related Posts
Leggi di più

Pisa, manganellate agli studenti alla manifestazione per Gaza

Scontri questa mattina nel centro della città toscana durante il corteo in favore della Palestina. Le forze dell'ordine hanno caricato i ragazzi che cercavano di entrare in piazza dei Cavalieri. "Sconcerto" da parte dell'Università.
Leggi di più

Elezioni Europee, ok al voto per gli studenti fuorisede

Via libera in Commissione Affari costituzionali alla proposta di far votare alle prossime elezioni in programma per l'8 e il 9 giugno chi studia in un Comune diverso da quello di residenza. Bisognerà però fare un'apposita richiesta 35 giorni prima.