Torna A Pint Of Science: dal 23 al 25 maggio appuntamento con la scienza nei pub di tutta Italia

Torna l’appuntamento con la scienza enl vostro pub preferito, torna A Pint Of Science. Dopo il successo dell’ultima edizione, la prima italian, si rinnova l’appuntamento con la tre giorni, dal 23 al 25 maggio, che apre le porte della ricerca scientifica al grande pubblico: incontri, conferenze, dibattiti, il tutto condito con pinte di birra, musica, aperitivi, hamburgher e sano divertimento da bar.
Torino, Milano, Genova, Trento, Pavia, Pisa, Lucca, Siena, Arezzo, Roma, Napoli, Avellino, Palermo: in ogni città una serie di eventi tutti rigorosamente in locali, birrerie, pub e bar in cui chiunque può partecipare per farsi spiegare da scienziati e ricercatori i misteri delle scoperte più recenti o semplicemente la base scientifica su cui poggiano alcuni degli strumenti che utilizziamo quotidianamente.
I temi che, tra una birra e l’altra, saranno al centro della prima edizione di A Pint Of Science saranno:
Beautiful Mind (neuroscienze, psicologia e psichiatria)
Atoms to Galaxies (chimica, fisica e astronomia)
– Our Body (biologia umana)
– Planet Earth (scienze della terra, evoluzione e zoologia)
– Tech Me Out (tecnologia e computer)
– Social Sciences (legge, storia e scienze politiche)
La manifestazione è nata appena tre anni fa, dall’intuizione di due ricercatori dell’Imperial College di Londra. Oltre che in Italia, A Pint of Science si svolge contemporaneamente anche nel Regno Unito, in Irlanda, Australia, Brasile, Canada, Austria, Sud Africa, Stati Uniti d’America, Francia, Germania e Spagna.
Per avere maggiori informazioni su questa divertente e interessante iniziativa visitate il sito A Pint of Science, dove troverete anche tutti gli appuntamenti (con annessi indirizzi dei locali, orari e temi da trattare) in programma.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Borse Erasmus da 3 mila euro destinate a giovani Oss e Osa per stage in Spagna, Francia, Irlanda e Portogallo

Next Article

#PalermoChiamaItalia, protocollo Miur-Crui-Fondazione Falcone per percorsi su legalità negli atenei

Related Posts
Leggi di più

Rientro dei cervelli in fuga, la ministra Messa ci crede: “Abbiamo messo sul piatto 600 milioni di euro”

In Senato la ministra dell'Università ha confermato l'importante stanziamento del Governo grazie ai fondi del PNRR riguardo al programma di rientro dei ricercatori italiani che sono andati a lavorare all'estero. E sul no della Gran Bretagna per il visto speciale per i nostri laureati: "Noi siamo diversi da loro e accogliamo chiunque abbia le capacità di innovare".