Specializzazioni mediche, ecco il bando: "Prove dal 28 al 31 luglio"

 
Il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Stefania Giannini, ha firmato ieri sera il bando per l’accesso alle Scuole di specializzazione in Medicina. Il bando è disponibile da oggi sul sito del MIUR. Dallo scorso anno l’ingresso nelle Scuole avviene attraverso un concorso nazionale per esami e titoli.
Le selezioni quest’anno si svolgeranno dal 28 al 31 luglio. Le borse a disposizione sono 6.363, di cui 6.000 messe a disposizione dallo Stato, 335 dalle Regioni e 29 da altri Enti.
 Alcune novità del bando. Ogni candidato, all’atto di iscrizione, potrà scegliere un massimo di 3 Scuole (non più di 2 per Area, Clinica, Medica o Chirurgica) e indicare l’ordine di preferenza delle sedi. Le domande restano 110 come lo scorso anno: 70 comuni a tutti i candidati, 30 comuni a ciascuna Area, 10 comuni per tipologia di Scuola. Le 70 comuni faranno però maggiore riferimento alla formazione clinica del percorso di laurea. Viene ridotto, per favorire una maggiore selettività, il tempo di svolgimento dei quiz. L’ultimo scorrimento delle graduatorie quest’anno avverrà entro il 20 ottobre 2015. La data di inizio delle attività didattiche è fissata in concomitanza con l’inizio dell’anno accademico per l’1 novembre 2015.
“Come Ministero abbiamo fatto uno sforzo importante per incrementare il numero delle borse – sottolinea il Ministro Stefania Giannini –  Lo scorso anno partivamo da una base di 3.300 borse statali che, con uno sforzo economico aggiuntivo, siamo riusciti a portare a 5.000. Quest’anno avevamo una dotazione iniziale di 4.400 borse statali che abbiamo portato a 6.000 grazie all’impegno di questa amministrazione per il reperimento delle risorse necessarie”.
 
Le iscrizioni alle prove dal 3 al 23 giugno
Al concorso possono partecipare tutti i laureati in Medicina e Chirurgia che abbiano conseguito il titolo prima del termine di scadenza per la presentazione della domanda di iscrizione. Ciascun candidato potrà iscriversi esclusivamente on line sul portale Universitaly (www.universitaly.it). La procedura sarà attivata mercoledì 3 giugno 2015 e si chiuderà inderogabilmente alle ore 13.00 (GMT+1) di martedì 23 giugno 2015.
 
Il calendario delle prove:
 

Prova Data
Prima parte comune a tutte le tipologie di Scuola 28 luglio 2015 – inizio ore 11.00
Seconda parte – Scuole di AREA MEDICA 29 luglio 2015- inizio ore 11.00
Seconda parte – Scuole di AREA CHIRURGICA 30 luglio 2015- inizio ore 11.00
Seconda parte – Scuole di AREA DEI SERVIZI CLINICI 31 luglio 2015- inizio ore 11.00

 
La prova d’esame consiste nella soluzione di 110 quesiti a risposta multipla. Ogni risposta esatta vale 1 punto, ogni risposta non data 0 punti, ogni risposta errata -0,30. La valutazione dei 10 quesiti specifici per ciascuna Scuola ha un peso maggiore: 2 punti per ogni risposta esatta, 0 per ogni risposta non data e -0,60 per ogni risposta errata.
 
Per lo svolgimento delle prove di ammissione è assegnato un tempo di:
 

  • 100 minuti per i 70 quesiti della prima parte della prova;
  • 50 minuti per i 30 quesiti della seconda parte della prova comune per Area;
  • 20 minuti per i 10 quesiti della seconda parte della prova specifica per singola tipologia di Scuola.

 
I candidati avranno a disposizione computer privi di tastiera, non connessi a Internet, sui quali sarà possibile operare esclusivamente attraverso un mouse. L’elenco delle sedi di svolgimento della prova di ammissione sarà pubblicato lunedì 6 luglio 2015 sul sito www.universitaly.it. Ai titoli saranno attribuiti fino a 15 punti di cui: fino a 2 punti per il voto di laurea, fino a 13 per il curriculum degli studi.
Le  graduatorie saranno pubblicate giovedì 6 agosto 2015 sul sito riservato alle Specializzazioni a cui si accede da www.universitaly.it.
 
Link:
https://attiministeriali.miur.it/anno-2015/maggio/dm-26052015.aspx

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

ULTIM'ORA: Ecco il bando per le Specializzazioni Mediche

Next Article

Maturità 2015, guerra a chi copia: nelle scuole verrà disattivata la connessione internet

Related Posts
Leggi di più

Rientro dei cervelli in fuga, la ministra Messa ci crede: “Abbiamo messo sul piatto 600 milioni di euro”

In Senato la ministra dell'Università ha confermato l'importante stanziamento del Governo grazie ai fondi del PNRR riguardo al programma di rientro dei ricercatori italiani che sono andati a lavorare all'estero. E sul no della Gran Bretagna per il visto speciale per i nostri laureati: "Noi siamo diversi da loro e accogliamo chiunque abbia le capacità di innovare".
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.