Sannio: news di [email protected]

Il rettore Bencardino e il direttore amministrativo Telesio apriranno la giornata dedicata alla presentazione dei nuovi servizi web per gli studenti

I saluti del rettore Bencardino e del direttore amministrativo Telesio apriranno la giornata di domani dedicata alla presentazione dei nuovi servizi web per gli studenti dell’ Università del Sannio.
Semplificare l’accesso alle informazioni e ai servizi. E’ con questo obiettivo che nasce il nuovo portale dell’Orientamento e Tutorato che sarà presentato unitamente al nuovo servizio di posta elettronica dedicato agli studenti.
Un portale più chiaro con un’unica schermata che aprirà con una lettera del Magnifico Rettore agli studenti e non mancheranno esperienze di successo.
“L’intento è rendere più chiaro l’accesso agli studenti che si affacciano al mondo dell’università, anche attraverso una sezione più friendly che offrirà tra le altre cose la possibilità di scaricare la modulistica, accedere alle informazioni per le preiscrizioni e l’iscrizione on-line” spiega il prof. Francesco Vespasiano delegato per l’Orientamento.
“Per i laureandi oltre che evidenziare i servizi a loro destinati (ricordiamo il counseling, il tutorato, i tirocini, i servizi per i diversamente abili) vogliamo rafforzare il senso di appartenenza alla nostra comunità e inoltre semplificare il contatto tra i laureati e le aziende attraverso la condivisione di una community e l’iscrizione alla newsletter per ricevere informazioni su opportunità e iniziative e soprattutto rafforzare la connessione di reti e conoscenze” conclude il prof. Vespasiano.
L’appuntamento è alle ore 10.00 presso la Sala Rossa di Palazzo San Domenico in Piazza Guerrazzi a Benevento.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Libera la verità con Siani

Next Article

Lettera della rete 29 aprile ai rettori

Related Posts
Leggi di più

Università, Messa: “Episodi concorsi isolati”

"La comunità scientifica è una comunità sana. Ha anticorpia sufficienza per reagire e autoregolarsi, ma deve misurarsi tra le altre cose con una realtà che fatica a trovare il giusto equilibrio tra trazione e innovazione, e a definire cosa caratterizzi il merito in maniera obiettiva, rendendo prossima allo zero l'ineludibile discrezionalità della scelta", parole della ministra Cristina Messa