Salerno, studentesse massaggiatrici per 2mila euro al mese

C’erano anche studentesse universitarie tra le massaggiatrici disposte anche a prestazioni sessuali in un centro massaggi non autorizzato in zona Scafati (Salerno).

massaggi

C’erano anche studentesse universitarie tra le massaggiatrici disposte anche a prestazioni sessuali in un centro massaggi non autorizzato in zona Scafati (Salerno).

La denuncia per sfruttamento della prostituzione è stata inviata ad un imprenditore di Latina che aveva affittato l’appartamento di Scafati per destinarlo poi a centro massaggi. Nessuna autorizzazione, nessun certificato o diploma delle massaggiatrici, tutto avveniva all’oscuro della legge.

Oltre a studentesse, anche casalinghe scafatesi che, nella maggior parte degli incontri, indossavano maschere proprio per evitare di essere riconosciute. Per queste signore, un guadagno di circa 2mila euro mensili.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Mamma di Fabrizio Corona: "mio figlio è vittima del suo tempo"

Next Article

Droga a scuola, denunciati tre minorenni

Related Posts
Leggi di più

Rientro dei cervelli in fuga, la ministra Messa ci crede: “Abbiamo messo sul piatto 600 milioni di euro”

In Senato la ministra dell'Università ha confermato l'importante stanziamento del Governo grazie ai fondi del PNRR riguardo al programma di rientro dei ricercatori italiani che sono andati a lavorare all'estero. E sul no della Gran Bretagna per il visto speciale per i nostri laureati: "Noi siamo diversi da loro e accogliamo chiunque abbia le capacità di innovare".
Leggi di più

SDA Bocconi tra le prime 7 università al mondo per la formazione dei manager

Pubblicata la Combined Ranking sulla Formazione Manageriale stilata dal Financial Times. L'ateneo milanese si classifica al settimo posto guadagnando per cinque posizioni rispetto alla classifica del 2020. "Premiata la nostra capacità di assicurare il legame e la qualità delle interazioni con le aziende e i partecipanti".