Rassegna al Suor Orsola: Bennato dà voce a De Andrè

Geordie”, “Preghiera in gennaio”, “La guerra di Piero”, “Il Testamento di Tito”, “Un Giudice” saranno alcune delle canzoni di Fabrizio De Andrè che Eugenio Bennato canterà alle ore 15-30 presso la Sala degli Angeli dell’ Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli nell’ambito della terza edizione della rassegna Cinema, Letteratura e Diritto.
Leggi, giudici e testamenti: le canzoni di Fabrizio Dè Andrè” è il titolo dell’incontro che vuole essere un tentativo di svolgere, con la collaborazione degli studenti della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Suor Orsola Benincasa, una vera e propria “lezione di diritto” attraverso i testi di Fabrizio Dè Andrè, partendo proprio dall’ascolto di alcuni dei più emblematici “pezzi” del cantautore genovese.
Dopo l’ascolto dei brani interpretati da Eugenio Bennato, già docente del laboratorio di entomusicologia della Facoltà di Scienze della Formazione dell’Ateneo, Angelo Scala docente di Diritto Processuale Civile presso l’Università Suor Orsola Benincasa, Gaetano Carlizzi, giudice militare e filosofo del diritto e Annalisa Senese studiosa di diritto costituzionale, avvocato penalista e componente del direttivo della camera penale, muovendo da alcuni casi giurisprudenziali celebri, evocati dai testi di De Andrè, cercheranno di coordinare un dibattito tra i presenti, diretto a far emergere le riflessioni e le suggestioni suggerite dall’ascolto dei brani.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

L'Accademia di Napoli inaugura la mostra "NINa"

Next Article

A Pico il seminario sulla Qualità, le norme e gli approcci

Related Posts
Leggi di più

Ricerca, parte la caccia al fondo da 1,3 miliardi di euro per 180 dipartimenti d’eccellenza

Il Ministero dell'Università pronto all'assegnazione dei fondi per le strutture che si distinguono per una ricerca di qualità. Per il quinquennio 2023-2027 sono 350 le strutture che verranno selezionate ma solo 180 riceveranno i fondi dopo la valutazione da parte dell'Anvur. Padova, Statale Milano e Sapienza le università con più dipartimenti candidati.