Premio Valeria Solesin: candidature aperte fino al 10 agosto

Resta meno di un mese per candidarsi e partecipare alla quinta edizione del Premio Valeria Solesin, concorso frutto del consolidato sodalizio tra Forum della Meritocrazia e Allianz Partners, rivolto a studentesse e studenti di tutte le Università italiane, pubbliche e private.

Ammesse a partecipare al Premio, ispirato agli studi della ricercatrice veneziana, tragicamente scomparsa nell’attentato di Parigi del 13 novembre 2015, le tesi di laurea magistrale discusse entro il 31 luglio 2021 in Economia, Sociologia, Giurisprudenza, Scienze Politiche, Demografia, Statistica, Ingegneria, Scienze della Formazione e Psicologia. Termineultimo per la presentazione dei lavori è il 10 agosto 2021.

In palio 11 premi in denaro, per un valore di oltre 31mila euro totali, chesaranno assegnati a quei lavori che sapranno analizzare con originalitàcoerenza e rigore scientifico il tema de “Il talento femminile come fattore determinante per lo sviluppo dell’economia, dell’etica e della meritocrazia nel nostro paese”, raccogliendo il testimone e l’eredità ideale di Valeria Solesin che nei propri studi indagava sul doppio ruolo delle donne, divise fra famiglia e lavoro, e sugli effetti positivi di una bilanciata presenza femminile nelle aziende.

Sono 11 le aziende e le associazioni che con il proprio confermato sostegno danno linfa vitale a questa 5° Edizione del Premio Valeria Solesin: Allianz Partners, promotrice dell’iniziativa, MMSanofi, SAS, A&A Studio Legale, Euler Hermes, EY, Suzuki, Boscolo, State Street e TRT Trasporti e Territorio.

E quest’anno ai premi in palio si aggiunge un ulteriore premio speciale, frutto del sostegno di TIM, dedicato alle tesi in materie STEM, che verrà assegnato al lavoro che meglio saprà evidenziare il contributo che queste discipline possono dare al superamento del gender gap.

Secondo dati dell’’Organizzazione Internazionale del Lavoro, 64 milioni di donne hanno perso la propria occupazione nel 2020. Un numero impressionante, un’onda di piena che non ha certo risparmiato il nostro Paese, dove il 70% dei 444mila occupati in meno registrati lo scorso anno è costituito da donne. Una crisi, quella indotta dal Covid, che ha esacerbato diseguaglianze che hanno profonde radici storiche e culturali, e che come tali vanno affrontate. Anche questo è il senso e la funzione del Premio Valeria Solesin: un impegno per un cambiamento profondo, che parte dai giovani e li vede protagonisti nella costruzione di un futuro in cui non c’è spazio per la discriminazione e il pregiudizio, dove i talenti sono liberi di emergere, esprimersi e affermarsi per i propri meriti e per il bene della collettività. Vista poi la rilevanza del ruolo che scienza e tecnologia hanno nel costruire il futuro, non posso che essere particolarmente orgogliosa del nuovo premio speciale dedicato alle tesi in materie STEM, tema che ho affrontato anche nel mio libro “Forza ragazze, al lavoro! La parola ai giovani, per un mondo equo, inclusivo e meritocratico” e ambito in cui è sentita la necessità di un maggiore contributo del talento femminile, troppo spesso frenato da preconcetti che devono essere superati per il bene del progresso e quindi di tutti noi.”, ha dichiaratoPaola Corna Pellegrini, CEO di Allianz Partners e Vice Presidente del Forum della Meritocrazia.

“Siamo in un momento storico unico, in cui abbiamo la responsabilità di ripensare il nostro modello di sviluppo e di progresso teso al benessere, affrontando i problemi di sostenibilità economica, ambientale e sociale, troppo a lungo sottovalutati. Non è un caso – dichiara Maria Cristina Origlia, Presidente del Forum della Meritocrazia – che dal 2019 al 2020 l’impact economy e quindi il mercato delle società ESG è passato da 21 a 33 trilioni di dollari raggiungendo il 15% di tutti gli investimenti finanziari globali. Per quanto riguarda l’Italia, il successo del Recovery Plan passa attraverso il superamento delle disuguaglianze e la riattivazione della mobilità sociale, per valorizzare quel capitale sottoutilizzato che sono i talenti femminili e giovanili, con un’attenzione particolare alle aree territoriali del Sud. Il Premio Valeria Solesin è nato proprio per questo ed è pronto a dare il suo contributo anche quest’anno” concludeMaria Cristina Origlia.

Tutte le informazioni sulle modalità di partecipazione, il bando e il modello di domanda di partecipazione sono disponibili all’indirizzo sulla pagina dedicata del sito https://forumdellameritocrazia.it.

Allianz Partners

Allianz Partners è leader mondiale nell’assicurazione e assistenza B2B2C e offre soluzioni globali che abbracciano international health & life, assicurazione viaggio, automotive e assistance. Guidati dal Cliente, i nostri esperti stanno ridefinendo i servizi assicurativi pronti per il futuro, attraverso prodotti e soluzioni innovative, high-tech e high-touch che vanno oltre l’assicurazione tradizionale. I nostri prodotti possono essere integrati all’interno dell’offerta dei nostri Business Partner oppure venduti direttamente ai clienti finali, attraverso i nostri quattro brand commerciali: Allianz Assistance, Allianz Automotive, Allianz Travel e Allianz Care. Presenti in 75 Paesi, i nostri 19.400 dipendenti parlano 70 lingue e gestiscono oltre 58 milioni di casi ogni anno, motivati ad andare oltre ogni limite per offrire serenità ai clienti in tutto il mondo. In Italia Allianz Partners opera con il marchio commerciale Allianz Global Assistance ed è presente con le due sedi di Milano e Casarano, con oltre 750 collaboratori, di cui oltre 220 nel Contact Center e 260 nella Centrale Operativa, che supportano quotidianamente i nostri clienti, 24h/24 per 365 giorni l’anno, gestendo complessivamente più di 5,6 milioni di chiamate e circa 600 mila casi all’anno. Per maggiori informazioni: www.allianz-partners.it.

Forum della Meritocrazia

Il Forum della Meritocrazia è un’associazione no-profit fondata nel 2011, che ha l’ambizione di rendere l’Italia una comunità meritocratica in cui i valori del merito, distinguibili nell’eguaglianza delle opportunità e nel riconoscimento dei meriti individuali, siano pienamente condivisi e praticati

http://www.forumdellameritocrazia.it/

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Disabilità e discriminazione: il caso della carrozzina di Anita è l’emblema dell’abilismo

Next Article

Pronti per il ritorno a scuola con Amazon.it, la sezione dedicata ai testi scolastici

Related Posts
Leggi di più

Il mondo della comunicazione è sempre più giovane: il 53% degli occupati è under 35

Un dipendente su due che lavora nel mondo della comunicazione ha meno di 35 anni. E' quanto emerge da un'indagine condotta su un campione di 172 aziende e condotta da Una, Aziende della comunicazione unite, e Almed, Alta Scuola in Comunicazione, Media e Spettacolo, dell'Università Cattolica del Sacro Cuore. Negli ultimi anni c'è stato un calo dell'occupazione femminile.