Napoli e il turismo moderno

“Narrare il territorio e il suo patrimonio culturale – L’audiovisivo come settore produttivo nel sistema turistico locale” seminario per discutere la rivoluzione digitale nel settore turistico.

“Narrare il territorio e il suo patrimonio culturale – L’audiovisivo come settore produttivo nel sistema turistico locale” è titolo del seminario organizzato dal Suor Orsola Benincasa di Napoli e che questa mattina ospita alcuni personaggi del panorama nazionale per discutere la recente rivoluzione digitale nel settore turistico, in particolar modo la realtà del turismo elettronico.
Per risultare competitivi nel mercato turistico, ogni azienda dovrebbe adottare le più moderne business strategies che permettano di supportare canali promozionali, customer service e modalità di comunicazione alternative. Oggi viviamo in piattaforme digitali, interattive ed emozionali all’interno delle quali inizia “il viaggio” affrontato nel workshop del Suor Orsola che si propone proprio di mettere faccia a faccia il settore dell’audiovisivo e quello del turismo e dei beni culturali. In questo modo, nel racconto audiovisivo, tutti possono cogliere le potenzialità del linguaggio attraverso cui il territorio napoletano esprime le sue particolarità.
Il workshop è destinato a tutti i laureati nel settore della comunicazione e dei beni culturali ma anche ai professionisti e agli operatori del settore o del marketing territoriale. Interverranno, tra gli altri: la Preside Facoltà di Lettere Emma Giammattei, il Preside Facoltà di Scienze della Formazione Lucio d’Alessandro, la Responsabile Orientamento dopo-laurea Maria D’Ambrosio, il Direttore Film Commission Regione Campania Maurizio Gemma, l’Assessore Attività Produttive Comune di Napoli Mario Raffa, l’Assessore al Turismo Regione Campania Giuseppe De Mita e l’Art Director e disegnatore fumetti Daniele Bigliardo. Modererà l’incontro il Presidente del Corso di Laurea in Turismo per i Beni Culturali Paola Villani.
Per ulteriori informazioni clicca qui.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Dove è la riforma?

Next Article

Aspettando il lavoro

Related Posts
Leggi di più

Rientro dei cervelli in fuga, la ministra Messa ci crede: “Abbiamo messo sul piatto 600 milioni di euro”

In Senato la ministra dell'Università ha confermato l'importante stanziamento del Governo grazie ai fondi del PNRR riguardo al programma di rientro dei ricercatori italiani che sono andati a lavorare all'estero. E sul no della Gran Bretagna per il visto speciale per i nostri laureati: "Noi siamo diversi da loro e accogliamo chiunque abbia le capacità di innovare".