L'università fa ammalare gli studenti: 1 su 4 ha disturbi

L’università può far male alla salute. Niente di serio, ma disturbi “quasi giornalieri come cefalea, mal di stomaco, mal di schiena, stanchezza, nervosismo, vertigini e difficoltà ad addormentarsi”. A riferirlo è il 25,8% degli universitari intervistati – come riporta AdnKronos Salute – , soprattutto donne, nell’ambito della ricerca promossa dalla Facoltà di Medicina e Chirurgia della Cattolica di Roma e dall’Istituto superiore di sanità, i cui dati sono stati resi noti dai risultati dell’indagine ‘Sportello Salute Giovani’.
C’è comunque un dato positivo: il 77,1% degli studenti universitari ha dichiarato di avere una salute buona o molto buona. I risultati variano in base al sesso, evidenzia il report. Le donne mostrano infatti un benessere percepito più basso rispetto agli uomini, e riportano con maggiore frequenza disturbi somatici e psicologici.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La rassegna stampa di mercoledì 4 novembre

Next Article

Kenya, Bolivia, El Salvador: ecco come partire con United Nations Volunteers

Related Posts
Leggi di più

Si laureano prima ma guadagnano di meno rispetto agli uomini: la vita in salita delle donne dopo la fine dell’università

Presentato a Bologna il "Rapporto tematico di genere” realizzato dal Consorzio interuniversitario AlmaLaurea. Le donne rappresentano il 60% dei laureati italiani, finiscono in corso il ciclo di studi ma guadagnano anche il 20% in meno rispetto ai colleghi maschi. La ministra Messa: "Stop alle discriminazioni. Incentivi a quelle aziende che portano avanti politiche di uguaglianza di genere".
Leggi di più

La confessione hot di Iva Zanicchi: “Faccio sesso anche a 80 anni”

La celebre cantante, quest'anno in gara a Sanremo, ha raccontato in un'intervista la sua vita privata: "Con Fausto siamo legati da 36 anni. All'inizio c'era una grande attrazione. Se facciamo sesso? Adesso meno, ma guai se smetti di fare l'amore anche dopo gli 80. Se smetti poi non lo fai più".