Londra, studente ambientalista dà il "benvenuto" a Trump con un disegno a luci rosse sul prato

Una forma fallica è apparsa su un campo vicino allʼaeroporto di Stansted. Lʼiniziativa è del 18enne Ollie Nancarrow come forma di protesta contro la posizione del presidente sui cambiamenti climatici.
Donald Trump è sbarcato a Londra per una visita di tre giorni in Gran Bretagna. Poco prima di atterrare, però, il presidente Usa ha trovato una sgradita sorpresa: lo studente ambientalista Ollie Nancarrow ha infatti disegnato, su un prato nei pressi dell’aeroporto di Stansted, un pene corredato dalla scritta: “Hei Trump, il cambiamento climatico è reale”. L’intenzione del 18enne era quella di rendere ben visibile il suo “benvenuto” dai finestrini dell’Air Force One.

Nancarrow, studente e imprenditore, ha passato il weekend a falciare il prato per disegnare la gigante forma fallica e un orso polare. La protesta ha avuto il benestare dei genitori di Ollie ed è una risposta alla posizione di Trump sui cambiamenti climatici. Dalla Casa Bianca è arrivato l’ordine di cessare i report a lungo termine sulla crisi climatica, una mossa che ha fatto infuriare i sostenitori dell’ambiente.
“Donald Trump e la sua negazione dei cambiamenti climatici non sono i benvenuti e voglio che ne sia pienamente consapevole quando atterra a Stansted”, ha detto il ragazzo, fondatore del sito web Born Eco, che collega gli acquirenti con i commercianti eco-sostenibili.
tgcom

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Università, l’80% di chi partecipa al progetto Erasmus trova lavoro prima

Next Article

WWDC 2019, che cosa annuncerà Apple? iOS 13 e Dark Mode, addio iTunes su Mac

Related Posts
Leggi di più

Rientro dei cervelli in fuga, la ministra Messa ci crede: “Abbiamo messo sul piatto 600 milioni di euro”

In Senato la ministra dell'Università ha confermato l'importante stanziamento del Governo grazie ai fondi del PNRR riguardo al programma di rientro dei ricercatori italiani che sono andati a lavorare all'estero. E sul no della Gran Bretagna per il visto speciale per i nostri laureati: "Noi siamo diversi da loro e accogliamo chiunque abbia le capacità di innovare".