Ingegneria, gli scatti degli studenti

Assi”, l’associazione degli studenti di Ingegneria, ha organizzato ‘The Bicentenary Day’ il prossimo 11 maggio.

Sono emozionato e soprattutto orgoglioso di occupare la carica di Preside in questo momento della storia della facoltà” erano queste le parole di Piero Salatino (in foto), Preside della facoltà di Ingegneria dell’Università di Napoli Federico II alla vigilia del bicentenario della allora ‘Scuola Politecnica di Ponti e Strade’ fondata da Gioacchino Murat.

A pochi giorni dalla conclusione delle celebrazioni, gli studenti propongono un concorso fotografico rivolto a tutti gli iscritti alla Federico II. L’iniziativa è lanciata da “Assi”, l’associazione degli studenti di Ingegneria, che ha organizzato ‘The Bicentenary Day‘, una manifestazione nell’ambito delle iniziative culturali e sociali che si terrà il prossimo 11 maggio.

La sede di piazzale Tecchio sarà teatro dell’evento che prevede momenti musicali con le esibizioni di gruppi di studenti e la premiazione dei finalisti del concorso. Il tema dell’iniziativa – si legge nel regolamento – è “la vita universitaria nel nostro Ateneo”.
La Commissione Giudicatrice, composta da un ugual numero di studenti e docenti, selezionerà le 12 foto finaliste che saranno esposte in facoltà su pannelli montati per l’occasione. E’ prevista inoltre la produzione di un calendario distribuito gratuitamente durante l’evento a tutti gli studenti che parteciperanno.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Matteo, lo Zuckerberg di casa nostra

Next Article

Yif, 3 proposte per rilanciare i giovani

Related Posts
Leggi di più

Percorsi di studio “transnazionali” e un’unica carta dei diritti per gli studenti: ecco l’università “europea” immaginata dalla ministra Messa

Dopo 23 anni dalla Dichiarazione di Bologna, i ministri europei dell'Università si sono ritrovati a Parigi per ridisegnare il futuro dell'istruzione accademica. La ministra Maria Cristina Messa: "Obiettivo è creare un'offerta transnazionale, internazionalizzando i percorsi di studio e disponendo una carta europea dello studente".