In Accademia piccoli attori in scena

Al Niccolini “Peter Pan” la rappresentazione che chiude la quarta edizione delle “Settimane dei Piccoli in Accademia” per allievi under 10

Le prove generali volgono al termine e tutto è pronto per lo spettacolo dei baby artisti in Accademia previsto per oggi. Le tende del sipario del teatro Niccolini si apriranno alle 17.00 per la rappresentazione teatrale “Peter Pan”.

La manifestazione è curata dalla Scuola di Didattica dell’Arte coordinata dalla prof.ssa Gabriella Spizzuoco con la collaborazione del prof. Angelo La Fera della Scuola di Scenografia.

La rappresentazione, liberamente ispirata al romanzo “Peter Pan e Wendy” di James Matthew Barrie, è il risultato conclusivo dell’iniziativa “Le Settimane dei Piccoli in Accademia” che ha visto per due settimane a partire dallo scorso 25 giugno la partecipazione di circa 40 bambini tra i 6 e 10 anni impegnati a cimentarsi nelle vesti di registi, scenografi ed attori.

Il progetto,quest’anno alla quarta edizione, intende far vivere ai più piccoli la scoperta dell’Accademia come luogo di educazione alle arti.

“l’Accademia dei Piccoli – spiega il direttore Giovanna Cassese – è un’ulteriore occasione di apertura alla città dell’Istituzione grazie alle competenze della sua Scuola di Didattica dell’Arte unica del Meridione deputata a formare operatori museali e formatori. Un evento speciale per l’Accademia che nasce dalla convinzione di come la valorizzazione del nostro patrimonio e dell’arte contemporanea passi attraverso la conoscenza e la coscienza da formare fin da bambini sulla scia della consolidata tradizione europea in quest’ambito”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Il ministro Francesco Profumo nella redazione del Corriere dell'Università Job

Next Article

Concerto della pianista Tamila Salimdjianova alla Bocconi l'11 ottobre

Related Posts
Leggi di più

“Vietato salire sull’aereo con i ventilatori polmonari”: Ryanair nega il volo a una dottoranda che deve andare a discutere la tesi

L'incredibile storia capitata a Paola Tricomi, studentessa siciliana della Normale di Pisa che tra qualche giorno dovrà discutere la tesi di dottorato. La compagnia aerea le ha negato la possibilità portare a bordo i due ventilatori polmonari che le servono per respirare. Dopo la mobilitazione sul web la società irlandese ha fatto marcia indietro: "E' stato un equivoco".
Leggi di più

Rientro dei cervelli in fuga, la ministra Messa ci crede: “Abbiamo messo sul piatto 600 milioni di euro”

In Senato la ministra dell'Università ha confermato l'importante stanziamento del Governo grazie ai fondi del PNRR riguardo al programma di rientro dei ricercatori italiani che sono andati a lavorare all'estero. E sul no della Gran Bretagna per il visto speciale per i nostri laureati: "Noi siamo diversi da loro e accogliamo chiunque abbia le capacità di innovare".