Udine, “TVB" in onda su Isoradio

1173785737_radio_ist2_1561827_on_air.jpgSe vi dicono TVB voi cosa capite? Se ci state ancora pensando e non avete capito che il vostro interlocutore vi sta solo esprimendo il suo affetto è proprio il caso che seguiate la nuova trasmissione di Isoradio, in cui alcuni studenti dell’ateneo di Udine si cimenteranno a “spiegare” il linguaggio dei giovani, i loro modi di dire e il loro fantasioso vocabolario che ogni giorno si arricchisce di nuovi lemmi.
A partire dal 6 ottobre, infatti, andrà in onda su Isoradio da lunedì a giovedì alle ore 17.45 “TVB…i giovani, il loro linguaggio nell’era della globalizzazione”, una nuova rubrica di 3 minuti dell’emittente Rai prodotta in collaborazione con Wru, la web radio dell’Ateneo di Udine che ha sede a Gorizia.
A condurre dagli studi Rai di Saxa Rubra di Roma sarà Angelo Torchetti, voce “storica” di Isoradio, che interloquirà tutti i giorni con i giovani redattori dell’emittente dell’ateneo friulano sui temi più cari ai ventenni per scoprire il loro mondo e, soprattutto, il loro linguaggio.
Il progetto radiofonico, promosso dal direttore della Wru, Francesco Pira, e dal direttore di Isoradio, Riccardo Berti, avrà una prima fase sperimentale da ottobre a dicembre, ma non è escluso che possa proseguire anche nei mesi successivi fino a tutta la primavera.
La rubrica “TVB” sarà uno spazio realizzato da giovani per i giovani e rappresenta una bellissima opportunità per la giovanissima redazione della web radio universitaria per farsi conoscere attraverso un importante canale radiofonico come Isoradio.
Manuel Massimo

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

47 figure al Decathlon di La Spezia

Next Article

Un programmatore java su Milano

Related Posts
Leggi di più

Rientro dei cervelli in fuga, la ministra Messa ci crede: “Abbiamo messo sul piatto 600 milioni di euro”

In Senato la ministra dell'Università ha confermato l'importante stanziamento del Governo grazie ai fondi del PNRR riguardo al programma di rientro dei ricercatori italiani che sono andati a lavorare all'estero. E sul no della Gran Bretagna per il visto speciale per i nostri laureati: "Noi siamo diversi da loro e accogliamo chiunque abbia le capacità di innovare".
Leggi di più

SDA Bocconi tra le prime 7 università al mondo per la formazione dei manager

Pubblicata la Combined Ranking sulla Formazione Manageriale stilata dal Financial Times. L'ateneo milanese si classifica al settimo posto guadagnando per cinque posizioni rispetto alla classifica del 2020. "Premiata la nostra capacità di assicurare il legame e la qualità delle interazioni con le aziende e i partecipanti".