Falsi esami, anche due docenti sul banco degli imputati

Schermata 2013-01-28 a 16.58.20

Ottanta persone, due docenti e tre impiegati dell’ateneo sono state rinviate a giudizio dal gip di Catanzaro in merito all’inchiesta sui falsi esami sostenuti alla facoltà di Giurisprudenza dell’università calabrese.

Gli imputati sono in totale 97 e dovranno rispondere delle accuse di corruzione, falso materiale ed ideologico di atti pubblici e per quattro di loro è stato anche contestato il reato di associazione a delinquere. Nel corso dell’udienza preliminare sono state avanzate le prime richieste di patteggiamento con pene variabili da 1 anno e 4 mesi a 2 anni di reclusione.

Secondo l’accusa, i dipendenti dell’ateneo, in cambio di denaro, avrebbero falsificato i libretti universitari per far risultare esami che in realtà non erano mai stati fatti. Nel corso delle indagini gli inquirenti hanno sequestrato anche numerose lauree.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Concorsone, corre sul web la protesta dei prof

Next Article

La rivelazione della Coppa d'Africa vola ai quarti

Related Posts
Leggi di più

Rientro dei cervelli in fuga, la ministra Messa ci crede: “Abbiamo messo sul piatto 600 milioni di euro”

In Senato la ministra dell'Università ha confermato l'importante stanziamento del Governo grazie ai fondi del PNRR riguardo al programma di rientro dei ricercatori italiani che sono andati a lavorare all'estero. E sul no della Gran Bretagna per il visto speciale per i nostri laureati: "Noi siamo diversi da loro e accogliamo chiunque abbia le capacità di innovare".