Commemorazione del giudice Antonino Scopelliti, Ministro Bianchi: “La legalità deve essere materia a scuola”

Scuola, al Ministero la cerimonia di commemorazione del giudice Antonino Scopelliti.

“Esercitare la memoria non vuol dire soltanto ricordare un fatto. Vuol dire fare proprio un insegnamento, anche il più tragico. Antonino Scopelliti ha affrontato momenti oscuri della storia del nostro Paese con il rigore morale di un vero servitore dello Stato e ha pagato con la vita”. Così il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, intervenuto alla cerimonia di commemorazione del magistrato Antonino Scopelliti, che si è tenuta questa mattina al Ministero.

Scuola, come luogo di condivisione della cultura della legalità, per commemorare il Sostituto Procuratore Generale presso la Suprema Corte di Cassazione, assassinato dalle mafie il 9 agosto 1991.

Presente, insieme al Ministro Bianchi, Rosanna Scopelliti, figlia del giudice, che presiede la Fondazione a lui dedicata, e il Capo del Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione del Ministero, Stefano Versari. Hanno preso parte all’iniziativa anche gli studenti del concorso della Fondazione Antonino Scopelliti.

Per i vincitori del concorso sono state messe a disposizione borse di studio. Ai candidati è stato proposto un elaborato sul tema della diffusione di internet con l’obiettivo di promuovere la diffusione della cultura della legalità nelle giovani generazioni.

L’iniziativa è stata organizzata dalla Fondazione Antonino Scopelliti, in collaborazione con l’ANP (Associazione nazionale dirigenti pubblici e alte professionalità della scuola), con il patrocinio del Ministero dell’Istruzione e della Città Metropolitana di Reggio Calabria.

Total
5
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Scuole di specializzazione medica le date da tenere sott'occhio

Next Article

Asili, dispersione scolastica, riforma ITS, Erasmus+ e STEM: il Ministro incontra la Commissaria europea Mariya Gabriel

Related Posts
Leggi di più

Ue, quattro scuole italiane vincono il premio per l’insegnamento innovativo

Annunciati i vincitori dell'edizione 2022 del Premio europeo per l'insegnamento innovativo EITA- European Innovative Teaching Award: sono l'Istituto tecnico agrario “A. Trentin” di Lonigo (Vicenza), la scuola secondaria Statale di Primo Grado "G.Bianco- G. Pascoli" di Fasano (Brindisi), l'Istituto comprensivo "D'Azeglio-Nievo" di Torino e "Ettore Guatelli" a Collecchio (Parma). Il 25 ottobre la consegna dei premi a Bruxelles.