“Torno Subito”: il programma che finanzia progetti di mobilità studentesca

torno subito

Un programma che sovvenziona, a fondo perduto, progetti di mobilità nazionali ed internazionali per studenti tra i 18 e i 35 anni residenti nella Regione Lazio. “Torno Subito”, questo il nome del programma, verrà presentato domani, Giovedì 13 Marzo, presso l’Università Roma Tre – Dipartimento di Architettura.

Alla conferenza di presentazione, che si terrà alle ore 11, presso l’Aula Magna Adalberto Libera, interverranno il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e il Vicepresidente Massimiliano Smeriglio.

“Torno Subito” aiuterà gli studenti che vorranno partecipare a progetti di formazione formale e informale e/o di work experience, ai quali verrà data l’opportunità di realizzare un’esperienza di mobilità nazionale ed internazionale finalizzata al reimpiego delle competenze acquisite fuori dal Lazio, all’interno del territorio regionale.

Per avere maggiori informazioni andate alla pagina della regione Lazio dedicata al progetto.

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Università: ecco tutti i posti disponibili per i corsi a numero chiuso in Medicina, Architettura e Veterinaria

Next Article

Numero chiuso, gli studenti esultano: "Vittoria sui posti a Medicina e Chirurgia"

Related Posts
Leggi di più

Altro che tesoro! In Italia chi trova un amico… trova un lavoro

Secondo un'indagine Inapp-Plus negli ultimi dieci anni quasi un lavoratore su quattro ha trovato occupazione tramite amici, parenti o conoscenti. Solo il 9% grazie a contatti stabiliti nell'ambiente lavorativo. Un sistema che ha delle ripercussioni anche su stipendi e mansioni (al ribasso).
Leggi di più

Ingegneria industriale, Medicina e Farmacia: ecco la lauree che fanno guadagnare di più. Male Psicologia e Scienze della formazione

Secondo il 24esimo rapporto di AlmaLaurea ci sono sostanziali differenze nel livello degli stipendi tra laureati: soprattutto per chi ha scelto un percorso di studio in ambito ITC e nuove tecnologie la retribuzione sfiora i 1900 euro al mese mentre i laureati in ambito umanistico guadagnano in media 500 euro in meno.