Stop dalle Università olandesi agli stranieri: numero chiuso e tasse più alte per gli extra UE

Le Università olandesi cercheranno di limitare i corsi in lingua inglese per rallentare il sempre crescente numero di studenti stranieri. In un documento comune gli Istituti concordano inoltre sul fatto che le tasse di immatricolazione dovranno essere aumentate per studenti provenienti al di fuori dall’Unione Europea. Per quanto riguarda gli studenti interni all’Unione, invece, tale misura non è applicabile.
Le Università potranno anche decidere se attivare corsi in inglese e olandese e creare più iniziative per integrare gli studenti internazionali nella vita studentesca. Gli atenei stanno considerando di mettere il numero chiuso per gli studenti fuori dall’UE in casi di corsi molto popolari.
Nel documento viene sottolineata l’importanza degli studenti internazionali per andare incontro alla richiesta del mercato di lavoratori specializzati ma allo stesso tempo afferma che i numeri devono essere gestiti. “L’istruzione superiore olandese è molto rispettata sul piano internazionale, ma dobbiamo riflettere su quanta crescita possiamo sostenere” afferma Pieter Duisenberg, presidente dell’associazione delle università VSNU. Attualmente gli studenti internazionali costituiscono il 17% della popolazione totale, VSNU prevede che questa percentuale aumenterà fino al 20% in futuro.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La rassegna stampa di mercoledì 16 maggio

Next Article

Fisicamente, fisici e artisti insieme per indagare la materia e l’energia

Related Posts
Leggi di più

Gran Bretagna, niente visto speciale per i nostri laureati: le università italiane considerate “troppo scarse”

Il governo britannico mette a disposizione una "green card" per attrarre giovani talenti e aggirare così le stringenti regole imposte dalla Brexit. Potranno partecipare però solo chi si è laureato in una "università eccellente" in giro per il mondo. Dall'elenco però sono state esclusi tutti gli atenei italiani considerati quindi non all'altezza in basse ai risultati nelle più prestigiose classifiche mondiali.