La rassegna stampa di mercoledì 23 marzo

Scuola, Università e Ricerca: ecco gli articoli selezionati questa mattina dalla redazione del Corriere dell’Università.
Il Corriere della Sera – Human Technopole, valutazione al via – Comincia oggi l’iter che porterà scienziati ed esperti a valutare tecnicamente il progetto per il dopo Expo. La proposta di creare un Polo scientifico specializzato nel settore biomedico ha suscitato interesse internazionale, ma anche lo scetticismo di numerosi esperti nostrani.
La Repubblica – Piero Angela: “Elettricità e creazione del vuoto, servono esperimenti divertenti” – L’intervista al più famoso e amato divulgatore scientifico del nostro Paese che, attraverso i ricordi della sua infanzia, prova a spiegare come avvicinare i bambini all’affascinante mondo della scienza.
Orizzonte scuola – Concorso docenti, pe prove scritte potrebbero slittare a maggio. 76 mila le domande inoltrate – Si allungano i tempi per il concorso scuola: indiscrezioni trapelate dal Miur fanno pensare che la prova scritta potrebbe essere programmata per maggio invece che ad aprile come inizialmente previsto.
Il Corriere della Sera – Politecnico e Bocconi scalano le classifiche – Grande risultato per le università torinesi e milanesi che, quest’anno, si piazzano al vertice della classifica Qs University ranking per materia, rispettivamente Arte e design per il Polito, management per la Bocconi.
Il Sole 24 Ore – Vietato donare alla ricerca gli embrioni non impiantati – La Consulta ha ribadito il divieto ad utilizzare embrioni umani non sviluppati nella ricerca scientifica.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

EXPO, per lo Human Technopole arriva la valutazione di esperti internazionali

Next Article

Milano, concorso pubblico per collaboratori museali e operatori dei servizi educativi

Related Posts
Leggi di più

Mascherine a scuola, cresce il fronte di chi vorrebbe toglierle subito: “Con questo caldo un’inutile crudeltà verso gli studenti”

Il sottosegretario all'Istruzione Rossano Sasso (Lega) chiede al ministro Speranza di intervenire per modificare i protocolli e togliere l'obbligo di indossare il dispositivo di protezione a scuola viste anche le temperature record di questi giorni. Anche le associazioni dei genitori chiedono la revoca ma gli esperti frenano: "E' ancora presto".
Leggi di più

Sesso con uno studente disabile: a processo una professoressa di sostegno

Si tratta di una docente di un istituto superiore in provincia di Firenze. I fatti risalgono al 2019 quando il ragazzo non era ancora maggiorenne. La donna, dopo il rapporto sessuale consumato all'interno dell'istituto scolastico, avrebbe chiesto allo studente di non raccontarlo a nessuno.