Deliveroo: lavoro per Rider in tutta Italia

EDITORIAL USE ONLY A team of Deliveroo riders named after Leicester City FC players sets off from Peter Pizzeria in Leicester to deliver freebies to football fans in celebration of the club winning the Barclays Premier League, ahead of the team lifting the trophy this weekend. PRESS ASSOCIATION Photo. Issue date: Wednesday May 4, 2016. Peter Pizzeria hit headlines earlier this year when Foxes manager Claudio Ranieri kept his promise to buy pizzas for the team if they kept a clean sheet, something they achieved against Crystal Palace. Photo credit should read: Rui Vieira/PA Wire

Vi piacerebbe lavorare nel food delivery?
Deliveroo cerca corrieri in tutta Italia. L’azienda è in crescita sul territorio nazionale e sta lanciando il proprio servizio di consegne pasti a domicilio in varie città italiane, per questo recluta centinaia di rider.
La notizia è stata diffusa da vari organi di informazione, attraverso recenti articoli dedicati all’espansione della società, proprietaria di una delle maggiori piattaforme online al mondo che offrono servizi di food delivery, e alla relativa ricaduta occupazionale.
L’azienda, infatti, sta aggiungendo altre città italiane all’elenco di quelle in cui effettua i propri servizi assunzioni, che oggi conta oltre 30 località in cui è possibile utilizzare il noto servizio online di consegna pasti. Grazie a questa crescita sono centinaia le assunzioni Deliveroo in arrivo per le figure dei rider. Si tratta dei corrieri che effettuano le consegne di cibo a domicilio, sulla base degli ordini che i clienti effettuano attraverso il portale web o l’app del Gruppo.
I posti di lavoro da coprire sono davvero numerosi. Nelle ultime settimane, ad esempio, il Gruppo ha attivato il servizio di food delivery a Treviso e Napoli, dove cerca, rispettivamente, 50 addetti alle consegne e 150 corrieri. Inoltre, l’azienda è approdata anche a Venezia, dove saranno create ulteriori opportunità di impiego per i rider.
Gli addetti alle consegne Deliveroo si occupano di portare ai clienti, a domicilio, i pasti che hanno ordinato online. L’azienda fornisce loro un kit gratuito che comprende caschetto di protezione, contenitore termico, giacca e pantaloni antipioggia catarifrangenti e luci di posizione. Oltre a due assicurazioni gratuite per coprire danni a sé stessi e responsabilità personali in caso di incidente, e per eventuali danni a terzi.

Si tratta di un lavoro flessibile, in quanto ciascun corriere decide quanto tempo desidera dedicare a questa attività. Dunque è un tipo di collaborazione adatta, ad esempio, anche agli studenti che desiderano finanziarsi gli studi e a chi desidera un guadagno extra, magari per finanziare un hobby.

Ai candidati si richiede il possesso di una bicicletta o uno scooter per effettuare le consegne. Inoltre, è necessario disporre di uno smartphone iPhone 4S o successivo, o Android 4.0.3 o successivo.
Gli interessati alle opportunità di lavoro Deliveroo possono visitare la pagina dedicata alle carriere(Lavora con noi) del Gruppo. Dalla stessa è possibile prendere visione delle posizioni aperte e candidarsi, inviando il cv tramite l’apposito form.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Test di ingresso, pochi giorni per scegliere il proprio futuro

Next Article

Enti di ricerca, i finanziamenti crescono di 74 milioni

Related Posts
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.