Contro la crisi c’è chi assume di domenica

Le idee contro la crisi fioccano e mentre si discute sulle aperture domenicali dei supermercati c’è chi lancia un’iniziativa efficace e concreta per risollevare l’umore nero dei giovani italiani.

Le idee contro la crisi fioccano e mentre si discute sulle aperture domenicali dei supermercati c’è chi lancia un’iniziativa efficace e concreta per risollevare l’umore nero dei giovani italiani.

Il gruppo Pam/Panorama, infatti, sta assumendo part-time giovani studenti universitari. Il part-time è inteso come 8 ore domenicali, un lancio che ha fatto arrivare in azienda circa 5000 domande. Si calcola che ogni studente, assunto regolarmente con contratto nazionale del commercio, porterà a casa una busta paga mensile di 300/400 euro, il giusto per non gravare sulle spalle di mamma e papà per le uscite serali.

Le mansioni svolte dai giovani variano dall’addetto cassa a al punto vendita con una prospettiva interessante. Infatti, chi vorrà continuare all’interno al gruppo anche dopo la laurea, potrà partecipare ad un processo di crescita all’interno del supermercato.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Polimi: l'inglese è la lingua ufficiale

Next Article

La crisi che uccide. Un appello ai giovani

Related Posts
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.