Prove Invalsi: quest’anno si faranno?

L’emergenza sanitaria attuale interferisce anche sulle prove nazionali di rilevamento degli apprendimenti: le Prove Invalsi.

L’emergenza sanitaria attuale interferisce anche sulle prove nazionali di rilevamento degli apprendimenti: le Prove Invalsi. Il calendario delle prove di rilevazione invalsi quest’anno viene stravolto dalla pandemia.

Troppo complicato garantire lo svolgimento in sicurezza dei test nei laboratori di informatica delle classi seconde delle scuole secondarie di secondo grado. Le difficoltà nel garantire il distanziamento tra gli studenti ha portato alla decisione di annullare le prove.
Nelle classi quinte invece le Prove Invalsi dovrebbero essere affrontate entro il 30 aprile 2021.

Dal 7 aprile al 21 maggio le prove si svolgeranno, se possibile, nelle classi terze (non campione) delle scuole medie, mentre nelle classi campione le finestre di somministrazione sono fissate nei seguenti giorni: 8, 9, 12 e 13 aprile, dal 19 al 22 aprile, dal 26 al 29 aprile.
Le date prescelte sono strettamente dipendenti dalla situazione epidemiologica di ogni singola zona e non possono essere uniche per tutto il territorio nazionale.

La somministrazione avverrà in modalità Computer Based Testing, per questo è indispensabile la presenza degli alunni a scuola in ambienti attrezzati e sicuri.
Solo nelle scuole primarie le prove si svolgeranno con modalità cartacea, quindi il calendario non dovrebbe subire modifiche.

Le rilevazioni delle invalsi non devono e non possono essere utilizzate per valutare gli apprendimenti del singolo studente. Può quindi sorgere il dubbio sulla loro valenza formativa dopo un anno di frequenza scolastica interrotta da lunghi periodi di DAD.

Le prove invalsi potrebbero però fornire quest’anno risultati utili per capire se la mancanza di didattica in presenza abbia influito sugli apprendimenti.

Total
3
Shares
Lascia un commento
Previous Article
mindyourtime

Da fonte di stress a strumento per il benessere, ecco l’app che trasforma l’uso dello smartphone

Next Article

Rocher ed Estathè vanno in freezer: è scoppiata la guerra dei gelati

Related Posts