“Bienestar”: volontariato in Messico per dare il tuo contributo al sistema sanitario

Dal 26 Novembre al 19 Gennaio, vola in Messico e contribuisci all’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile n.3: “Salute e Benessere
Garantire un accesso universale ai sistemi e servizi sanitari”. Questo è uno degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Uniti da raggiungere entro il 2030, creati per migliorare la condizione di vita di tutta la popolazione mondiale. Tuttavia, circa 400 milioni di persone in tutto il mondo non hanno ancora diritto e accesso ad un’assistenza sanitaria.
AIESEC offre una soluzione a questo problema, grazie al progetto di volontariato “Bienestar” in Messico. Vivrai dal 26 Novembre al 19 Dicembre a Santiago de Querétaro in un centro per bambini affetti da paralisi o altre malattie.
Le attività principali di cui ti occuperai come volontario sono:

  • Supporto ai lavoratori del centro
  • Creazione di giochi e attività per i bambini
  • Supporto nell’educazione dei bambini

 
Il costo di partecipazione per il programma Global Volunteer è di 300 euro, che copre vitto e alloggio per tutta la durata del progetto.
Scadenza candidature: 30 Settembre
Per candidarsi ed essere contattato da un nostro responsabile iscriviti al sito bit.ly/Volontariatointernazionale (non vincolante).
AIESEC è il network internazionale di giovani più grande al mondo, presente in più di 120 Paesi e Territori. Il nostro obiettivo è quello di organizzare esperienze di volontariato internazionale (Global Volunteer) che permettano tutti i ragazzi giovani dai 18 ai 30 anni di mobilitarsi e mettersi in gioco per lasciare il loro impatto nella società.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

TEST MEDICINA: DALL’ANSIOSO AL TEMERARIO LA DIETA GIUSTA PER ARRIVARE IN FORMA ALLA PROVA

Next Article

8 Consigli per Avere il Lavoro dei Tuoi Sogni

Related Posts
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.