Young Pop Rock Music Award: borsa di studio per cantanti in memoria di Stefano D’Orazio

Young Pop Rock Music Award borsa di studio rivolta a giovani cantanti.

Young Pop Rock Music Award borsa di studio rivolta a giovani cantanti.

Nuova opportunità di formazione in ambito musicale. È stato indetto il concorso per assegnare la borsa di studio Young Pop Rock Music Award rivolta a giovani cantanti.

L’iniziativa rende omaggio alla memoria di Stefano D’Orazio dei Pooh e permette di accedere ad un anno di formazione presso l’Art Voice Academy di Diego Basso.

Per candidarsi c’è tempo fino al 15 maggio 2021. Ecco il bando e come partecipare alle audizioni.

BORSA DI STUDIO PER CANTANTI: YOUNG POP ROCK MUSIC AWARD

Il Maestro Diego Basso, Direttore Artistico di Art Voice Academy, e Roby Facchinetti dei Pooh, hanno ideato una borsa di studio per cantanti, dedicata al compositore e batterista Stefano D’Orazio, scomparso di recente.

Si tratta di Young Pop Rock Music Award ed è un’iniziativa che vuole offrire a un giovane cantante la possibilità di crescere musicalmente e professionalmente. Il concorso sarà bandito annualmente e consente, nello specifico, di accedere ad un percorso di alta formazione in ambito pop e rock e di partecipare a performance live.

Young Pop Rock Music Award è una borsa di studio della durata di 1 anno riservata a cantanti dell’ambito pop rock.

L’opportunità permette di frequentare un anno accademico presso il Centro di Alta Formazione per lo spettacolo Art Voice Academy di Castelfranco Veneto e di esibirsi al concerto AVA LIVE con l’Orchestra Ritmico Sinfonica Italiana, diretta dal Maestro Diego Basso.

Nel dettaglio, la frequenza del percorso accademico in canto mira a:

  • far emergere il talento musicale;
  • sviluppare abilità e competenze;
  • ampliare la capacità professionale;
  • acquisire esperienza nella gestione della propria performance in palcoscenico.

Il bando è rivolto a cantanti di età compresa tra 14 e 30 anni. Sono ammessi al concorso per la borsa di studio in ambito musicale candidati di qualsiasi nazionalità, provenienti dall’Italia o da altri paesi, sia europei che extra-europei, purché in possesso di comprovata conoscenza della lingua italiana e/o inglese.

Le selezioni avvengono tramite un’audizione che avrà luogo prima dell’estate 2021. Per accedervi, i candidati dovranno inviare la propria performance in formato audio o video. Una Commissione Artistica selezionerà i cantanti da ammettere all’audizione, durante la quale gli artisti dovranno eseguire due brani a scelta, uno in italiano e uno inglese. È possibile presentare sia inediti, che brani noti.

Il Centro di Alta Formazione per lo spettacolo Art Voice Academy nasce nel 2003 a Castelfranco Veneto (Treviso) ed è oggi punto di riferimento del settore musicale per il Veneto e per l’intero territorio nazionale. Ideata dal Maestro Diego Basso, l’Accademia propone percorsi formativi per diventare cantanti e musicisti professionisti. In particolare, organizza il percorso di introduzione alla musica, Children, rivolto a bambini dai 6 ai 14 anni, e un corso accademico, Young, aperto invece a ragazzi dai 14 anni in su.

I cantanti interessati a partecipare a Young Pop Rock Music Award per ottenere la borsa di studio in palio possono iscriversi al concorso, compilando l’apposito MODULO DI CANDIDATURA (doc 65 Kb). Il documento compilato andrà poi inviato all’indirizzo [email protected] insieme ai seguenti materiali:

  • una copia del documento di identità;
  • il cv aggiornato, redatto in lingua italiana o inglese;
  • il video o la registrazione audio di un brano (o link a video pubblicato online) eseguito dal candidato (brano noto o inedito).

La scadenza per candidarsi è fissata al 15 maggio 2021.

Gli artisti che intendono concorrere per la borsa di studio in memoria di Stefano D’Orazio, possono leggere il relativo bando visitando il sito web di Art Voice Accademy e accedendo alla sezione “Borse di studio e audizioni”. 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Concorso straordinario, pubblicate le nuove date delle prove

Next Article

Tirocini retribuiti IFAD per studenti e neolaureati a Roma

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Giro di vite sui baby influencer: certificazione per accedere ai social e stop alla gestione dei profitti da parte dei genitori

Il Tavolo tecnico sulla tutela dei diritti dei minori nel contesto dei social network sta preparando un documento da presentare alla ministra Cartabia per cercare di dotare di nuove regole la "giungla" che riguarda i minori in rete. L'esempio da seguire è quello della Francia che ha approvato da poco tempo una legge ad hoc.