Volontario europeo per sei mesi con Erasmus +

L’associazione di accoglienza Bureau Information Jeunesse (BIJ) di Lorient sta cercando 4 volontari SVE per 4 progetti nelle scuole superiori del territorio (studenti tra 15 e 18 anni), per un periodo che va dal 1 ottobre 2018 al 31 maggio 2019.
Si richiede conoscenza buona/discreta dell’inglese. Costituirà titolo preferenziale, ai fini della selezione, la conoscenza anche base del francese. 
I volontari selezionati avranno la possibilità di svolgere il progetto progetto all’interno o della scuola superiore Dupuy de Lôme o scuola superiore ND de la Paix, entrambe situate a Lorient. Durante il progetto, i volontari europei dovranno svolgere le seguenti attività: sensibilizzare gli studenti delle scuole superiori e il personale della scuola superiore sulla protezione ambientale, il dispendio energetico, la protezione della costa e la sostenibilità  attraverso  laboratori, mostre, dibattiti ed attività non formale; organizzare mostre, visite culturali e artistiche anche su altre materie; supervisionale, se possibile, un laboratorio francese per gli studenti stranieri (e non) della scuola; fornire assistenza agli studenti e assisterli nei momenti di difficoltà, tenendo in considerazioni le loro capacità disciplinari.
Il volontario condividerà un appartamento con altri volontari SVE a Lorient, pranzerà al liceo durante i giorni lavorativi e riceverà un budget mensile per il cibo, per preparare i propri pasti fuori dagli orari di lavoro. Avrà a disposizione sia una bicicletta che un abbonamento per i servizi di autobus locali. Per candidarsi basterà compilare il seguente form.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Workshop in Polonia per apprendere come funziona una ONG giovanile

Next Article

Stage a Tallinn nell'agenzia europea di sistemi IT

Related Posts
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.