“Viva la libertà” apre la rassegna del cinema all’aperto a Napoli

Il Parco del Poggio

Viva la Libertà”, il film di Roberto Andò, con Toni Servillo e Valerio Mastandrea, vincitore del Nastro d’Argento e del David di Donatello 2013 per la migliore sceneggiatura, apre oggi la XIV edizione del Festival del cinema all’aperto “[email protected]” a Napoli.

La serata inaugurale è organizzata, come avviene dal 2009, dall’Università Suor Benincasa sede dell’unico corso di laurea in Italia specificamente dedicato ad “Imprenditoria e Creatività per Cinema, Teatro e Televisione”.

La kermesse cinematografica, diretta da Pietro Pizzimento, organizzata dall’associazione “Movies Event” e sostenuta dal Comune di Napoli – Assessorato alla Cultura e al Turismo e dalla Presidenza della Regione Campania, si svolgerà anche quest’anno nella suggestiva cornice del Parco del Poggio ai Colli Aminei fino all’8 settembre.

Come sempre sono previsti incontri ravvicinati con gli autori del miglior cinema italiano, una rassegna di film di qualità e d’autore ed un concorso di cortometraggi dal tema “Cinema e Psicoanalisi” giunto alla sua quinta edizione.

Qui il programma completo

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Borse di studio per studenti meritevoli

Next Article

Pisa: studente nudo in piazza tenta il suicidio

Related Posts
Leggi di più

Giro di vite sui baby influencer: certificazione per accedere ai social e stop alla gestione dei profitti da parte dei genitori

Il Tavolo tecnico sulla tutela dei diritti dei minori nel contesto dei social network sta preparando un documento da presentare alla ministra Cartabia per cercare di dotare di nuove regole la "giungla" che riguarda i minori in rete. L'esempio da seguire è quello della Francia che ha approvato da poco tempo una legge ad hoc.
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".