“Village School”: aiuta la comunità turca a ridurre le disuguaglianze

Quest’autunno, la Turchia ti aspetta per un’esperienza di volontariato di 6 settimana per lasciare la tua impronta sulla comunità locale!
In un paese in cui le disuguaglianze tra le diverse fasce di popolazione  e la diffusione di false notizie per alimentare l’odio sono ancora forti, è compito di noi giovani agire ed educare le nuove generazioni all’inclusività e ai valori di condivisione e comunità. Questo è il contributo che potrai portare partecipando al progetto “Village School” ad Isparta, Turchia!
Il progetto si svolge dal 23 Settembre al 5 Novembre, e contribuisce all’Obiettivo n.10 dell’agenda 2030 dell’ONU: Ridurre le Disuguaglianze. Sarai a contatto con persone provenienti dalle zone rurali del paese, e li aiuterai, attraverso l’ideazione e creazione di attività interattive e giochi, ad essere una comunità sostenibile, inclusiva e resiliente. Inoltre, supporterai il progetto e lo aiuterai ad aumentare la sua rilevanza grazie alla realizzazione di campagne di crowdfunding.
Il programma Global Volunteer (esperienze di volontariato di 6 settimane) prevede una quota di partecipazione di 300 euro, che copre l’alloggio e tutti gli altri standard garantiti dalla nostra associazione.
Scadenza candidature: 31 agosto 2019
Per essere contattato da un nostro responsabile iscriviti al sito bit.ly/Volontariatointernazionale (non vincolante).
AIESEC è il network internazionale di giovani più grande al mondo, presente in più di 120 Paesi e Territori. Il nostro obiettivo è quello di organizzare esperienze di volontariato internazionali (Global Volunteer) che permettano tutti i ragazzi giovani dai 18 ai 30 anni di mobilitarsi e mettersi in gioco per lasciare il loro impatto nella società.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Cacciatori di teste alla ricerca del candidato on line

Next Article

Cartoon Leo da Vinci sbarca in America

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.