Università di Bologna: concorsi per 4 assunzioni

Nuove opportunità di lavoro in Emilia Romagna. L’Università di Bologna ha indetto tre concorsi per 4 assunzioni. La scadenza dei bandi è fissata per il 10 Febbraio 2020.
CONCORSI UNIVERSITA’ BOLOGNA
L’Università di Bologna ha infatti pubblicato tre concorsi per l’assunzione delle seguenti figure professionali:
– n. 1 posto area tecnica, tecnico scientifica ed elaborazione dati, per le esigenze del Dipartimento di Ingegneria dell’Energia Elettrica e dell’Informazione “Guglielmo Marconi” (DEI), sede di Bologna – Categoria D, posizione economica D1.
– n. 1 posto area tecnica, tecnico scientifica ed elaborazione dati, per le esigenze del Dipartimento di Ingegneria dell’Energia Elettrica e dell’Informazione “Guglielmo Marconi” (DEI), sede di Cesena – Categoria D, posizione economica D1.
– n. 2 posti area tecnica, tecnico scientifica ed elaborazione dati, per le esigenze del Centro di Ateneo per la tutela e promozione della salute e sicurezza – Servizio per la salute e la sicurezza delle persone nei luoghi di lavoro –  Categoria D, posizione economica D1. Si precisa che un posto è riservato prioritariamente ai volontari delle FF.AA.

REQUISITI

I candidati ai concorsi dell’Università di Bologna dovranno possedere i requisiti generici di seguito riassunti:
– cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione europea o di altre categorie previste dai bandi;
– godimento dei diritti civili e politici (anche negli Stati di appartenenza o di provenienza per i cittadini non italiani);
– età non inferiore agli anni 18;
– assenza di condanne penali definitive che possano impedire, secondo le normative vigenti, l’instaurarsi del rapporto di impiego. In ogni caso è onere dei candidati indicare nella domanda di concorso di aver o meno riportato condanne penali anche con sentenza non ancora passata in giudicato e/o di essere o meno sottoposti a procedimento penale;
– non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo, né essere stati licenziati per motivi disciplinari, né destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, oppure per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile, oppure con mezzi fraudolenti;
– i cittadini stranieri devono possedere, ai fini dell’accesso ai posti della pubblica amministrazione, i requisiti indicati nei singoli bandi sotto allegati.
E’ richiesto, inoltre, il possesso dei seguenti requisiti specifici:
AREA TECNICA SEDE BOLOGNA
Diploma di laurea (vecchio ordinamento) in:
– ingegneria elettronica;
– ingegneria informatica.
Laurea di primo livello (Triennale) appartenente ad una delle seguenti classi:
– 09 e L-08 (Ingegneria dell’informazione);
– 10 e L-09 (Ingegneria industriale).
Laurea specialistica conseguita ai sensi del D.M. 509/99:
– ingegneria elettronica (classe 32/S);
– ingegneria informatica (classe 35/S);
– ingegneria dell’automazione, (classe 29/S).
Laurea magistrale conseguita ai sensi del D.M. 270/04:
– ingegneria Elettronica (classe LM29);
– ingegneria informatica (classe LM-32);
– ingegneria dell’automazione, (classe LM-25).
AREA TECNICA SEDE CESENA
Diploma di laurea (vecchio ordinamento) in:
– ingegneria elettronica;
– ingegneria biomedica;
– ingegneria delle telecomunicazioni.
Laurea di primo livello (Triennale) appartenente ad una delle seguenti classi:
– 09 e L-08 (Ingegneria dell’informazione);
– 10 e L-09 (Ingegneria industriale).
Laurea specialistica conseguita ai sensi del D.M. 509/99:
– ingegneria elettronica (classe 32/S);
– ingegneria biomedica (classe 26/S);
– ingegneria delle telecomunicazioni (classe 30/S).
Laurea magistrale conseguita ai sensi del D.M. 270/04:
– ingegneria elettronica (classe LM29);
– ingegneria biomedica (classe LM-21);
– ingegneria delle telecomunicazioni (classe LM27);
– ingegneria della sicurezza (LM-26).
AREA TECNICA TUTELA PROMOZIONE SALUTE SICUREZZA
– diploma di laurea conseguito secondo le modalità precedenti l’entrata in vigore del D.M. 509/99 e del D.M. n. 270/2004: tutti i diplomi di laurea in Ingegneria ed Architettura;
– laurea specialistica conseguita ai sensi del D.M. 509/99 delle classi: 4/S, 25/S, 26/S, 27/S, 28/S, 29/S, 30/S, 31/S, 32/S, 33/S, 34/S, 35/S, 36/S, 37/S, 38/S;
– laurea magistrale conseguita ai sensi del D.M. 270/04 delle classi: LM-4, LM-20, LM-21, LM-22, LM-23, LM-24, LM-25, LM-26, LM-27, LM-28, LM-29, LM-30, LM-31, LM-32, LM-33, LM-34, LM-35, LM/SNT 4;
– laurea di primo livello (Triennale) conseguita ai sensi del D.M. 509/99 e del D.M. 270/04 delle classi L7, L8, L9, L17, L23, 4, 8, 9, 10, L/SNT 4.
Le procedure selettive si espleteranno attraverso la valutazione dei titoli ed il superamento di due prove d’esame – una scritta ed una orale. Per l’elenco completo delle materie e delle prove d’esame vi rimandiamo alla lettura dei singoli bandi, pubblicati per estratto sulla GU n.3 del 10-01-2020.
L’Università di Bologna è indicata come la prima università del mondo occidentale. La sua storia si intreccia con quella di grandi personaggi che operarono nel campo della scienza e delle lettere. Attualmente fanno parte dell’Università 5 Campus (Bologna, Cesena, Forlì, Ravenna e Rimini), 32 Dipartimenti e 10 Centri di Ricerca e Formazione.
Per partecipare ai concorsi pubblici indetti dall’Università di Bologna i candidati dovranno presentare le domande esclusivamente online alla seguente pagina, cliccando sul link relativo alla procedura di domanda del concorso di proprio interesse, entro le ore 13,00 del 10 Febbraio 2020.
Alle domande online sarà necessario allegare la seguente documentazione:
– ricevuta comprovante il pagamento del contributo, non rimborsabile, pari a 10 Euro;
– curriculum vitae formativo e professionale, esclusivamente a fini conoscitivi, in formato europeo ed in lingua italiana;
– autocertificazione relativa ai titoli da valutare redatta secondo il seguente MODELLO (Doc 87 Kb), datata;
– copia informatica non autenticata di un documento di riconoscimento in corso di validità, con firma visibile.
Ogni altro dettaglio relativo alla partecipazione ai concorsi pubblici è riportato nei bandi che rendiamo disponibili di seguito.
I partecipanti ai concorsi per 4 assunzioni dell’Università Bologna sono tenuti a leggere con attenzione i bandi relativi alla posizione d’interesse:
– Area Tecnica Sede Bologna: BANDO (Pdf 117 Kb);
– Area Tecnica Sede Cesena: BANDO (Pdf 117 Kb);
– Area Tecnica Tutela Promozione Salute Sicurezza: BANDO (Pdf 336 Kb).

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Ricerca scientifica italiana danneggiata dalle norme privacy? Il problema

Next Article

Ripetizioni, boom in vista delle pagelle: «Le prende uno studente su tre»

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.