Università, a Genova riparte il corso di laurea in scienze sociali

Schermata 2013-06-26 a 12.26.52

“Riparte per l’anno accademico 2013-2014 il corso di laurea magistrale in servizi sociali, che era stato sospeso per due anni, dal 2010, da un decreto dell’allora ministro Gelmini”. Lo comunica l’assessore alla Formazione e al Bilancio della Regione Liguria, Pippo Rossetti, dopo un incontro con il rettore dell’Universita’ di Genova, Giacomo De Ferrari, a seguito della definitiva decisione del ministero.

“Dopo lo sforzo e l’impegno profusi congiuntamente dagli Enti locali, dall’Universita’ di Genova e dall’Ordine degli assistenti sociali – spiega Rossetti – siamo riusciti ad ottenere un importante risultato e a rendere completo il percorso di studio accademico per assistenti sociali. Una professione che continua a trovare spazio sul mercato del lavoro e oggi piu’ che mai e’ fondamentale nel campo dei servizi alla persona”. Da quest’anno gli studenti che escono dalla laurea triennale potranno accedere alla specialistica senza dover migrare in altre regioni.

Tenendo conto che proprio il piano socio-sanitario recentemente varato dalla Giunta regionale regolamenta la figura del direttore sociale, prevedendo l’esclusivita’ degli assistenti sociali laureati come direttori di distretto. “Dopo tre anni di interruzione – conclude Rossetti – il corso di laurea per assistenti sociali, organizzato all’interno della facolta’ di Giurisprudenza, riacquisisce un suo percorso lineare, rispondendo non solo alle richieste del mercato del lavoro, ma andando finalmente incontro alle esigenze di tutti quegli studenti che, fino ad oggi, erano costretti ad andare fuori per completare i propri studi, con costi molto piu’ elevati”. (

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Maturità, tocca agli orali: tutto quello che c'è da sapere

Next Article

Carrozza: tirocini extracurriculari già dal quarto anno

Related Posts
Leggi di più

Sapienza, Bologna e Padova le tre migliori università italiane secondo la classifica Artu. Nel mondo a guidare è Harvard

Pubblicata la classifica redatta dall'University of New South Wales di Sydney che unisce in un unico indice i tre ranking mondiali più influenti: Quacquarelli Symonds (Qs), Times Higher Education (The) and the Academic Ranking of World Universities (Arwu). La prima italiana, La Sapienza di Roma, si piazza al 155esimo posto, l'ultima (il Politecnico di Torino) al 370esimo.
Leggi di più

Pronti gli aumenti per le borse di studio: per gli studenti fuori sede ci sono 900 euro in più

Il decreto del Ministero dell'Università che fissa i nuovi criteri per l'assegnazione delle borse di studio è al vaglio della Corte dei conti e sta per entrare in vigore. Previsto un aumento medio di 700 euro per ogni studente ma per alcuni casi gli importi saranno anche superiori: per chi studia lontano da casa e non è assegnatario di un posto letto l'assegno passerà da 5.257,74 a 6.157,74 euro.