Un’App per trovare qualunque foto sui social

intna

E’ in arrivo anche su Twitter, Instagram e Flicker, l’applicazione web “Phook”, che consentirà di catalogare, organizzare e cercare una fotografia tra le centinaia presenti nelle bacheche dei nostri amici sui social network.

Al momento, è disponibile solo su Facebook. L’esperimento sembra aver funzionato bene: nei primi mesi di vita, Phook ha raccolto ben 70milioni di fotografie. Ben presto, si è scoperto che siamo tutti “foto-dipendenti”.

Merito di Daniele Sgandurra e Gianpiero Costantino, dell’Istituto di Informatica e telematica del Cnr di Pisa.I due hanno scoperto, grazie a quattro algoritmi, che gli utenti di Facebook hanno in media accesso a circa 200 mila fotografie. Alcuni, però, ne possiedono anche 2 milioni.

Grazie a Phook, ogni utente “potrà scoprire di avere nel proprio archivio delle foto appartenenti ad oltre 50mila persone diverse, corrispondenti ad amici o amici di amici”, ha spiegato Daniele Sgandurra.

“La nostra visione di Phook è quella di un album smart, dotato di un motore di ricerca che nasce e cresce in simbiosi con la vita sociale online del singolo utente. L’utente di un social network non sa di avere accumulato e condiviso degli anni una grande quantità di foto e quindi Phook lo aiuta a ricostruire e conservare per immagini spaccati di vita sociale”.

Si tratta di un “album di famiglia allargato, condivisibile e digitale”, ha spiegato Gianpiero Costantino.

Il vantaggio, però, è che basterà digitare nella barra della ricerca alcune parole chiave come “compleanno” o estate 2009”, per vedere comparire sullo schermo le fotografie legate a quei momenti.

Costantino e Sgandurra tranquillizzano: il tutto avverrà nel “massimo rispetto delle politiche di privacy della rete sociale”.

AZ

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Lo credono morto: torna a casa dopo il funerale

Next Article

WhatsApp a pagamento? Ecco tutte le alternative gratuite

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".