Una nuova qualità di lavoro

occupare-conviene.jpgoccupare-conviene.jpgoccupare-conviene.jpgoccupare-conviene.jpgoccupare-conviene.jpgoccupare-conviene.jpgoccupare-conviene.jpgDomani, 17 dicembre presso il Complesso Monumentale San Lorenzo Maggiore di Napoli, si terrà il convegno sulla Legge 18 novembre 2009 n°14 della Regione Campania.
Intitolato “Occupare conviene” l’incontro tratterà il nuovo testo unico sulla qualità del lavoro della formazione professionale.
L’apertura dei lavori annunciata per le ore 09.00 vedrà ospiti l’Assessore per l’Istruzione e il Lavoro della Regione Campania Corrado Gabriele, Guido Trombetti Presidente del Comitato di Coordinamento Regionale degli Atenei Campani, i Segretari Regionali di CGL, CISL, UIL e UGL, il Presidente di Confindustria Campania Giorgio Fiore e molti altri ospiti da tutte le università campane.
La mattinata terminerà alle 13.30 con un buffet e una visita guidata del Complesso di San Lorenzo Maggiore.
Nel pomeriggio la riapertura dei lavori è prevista per le ore 15.00 con una tavola rotonda intitolata “Programmazione delle politiche occupazionali, mercato del lavoro, qualità del lavoro e della formazione professionale”.

La legge 18 novembre 2009
ha posto obiettivi come riconoscere il valore economico-sociale del lavoro stabile a tempo indeterminato, rimuovere tutti quegli ostacoli che impediscono la realizzazione del lavoratore; strutturare un sistema di formazione ed orientamento professionale che sia idoneo ed efficiente, garantire una maggiore tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro; assicurare pari opportunità nello svolgimento del lavoro ad immigrati o stranieri presenti regolarmente nel territorio nazionale, nonché inclusione sociale e lavorativa dei soggetti disabili e svantaggiati.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Kaës neo-laureato alla Sun

Next Article

Cnvsu, ecco i corsi senza studenti

Related Posts
Leggi di più

Regalo di Natale al ministro Valditara: 500mila euro in più per il suo staff grazie ai tagli alla didattica

Un emendamento presentato dall'ex sottosegretario Rossano Sasso stanzia ulteriori 480mila euro per consulenti e collaboratori del Ministero dell'Istruzione. Soldi che verranno prelevati dal fondo per la didattica previsto dalla legge sulla Buona Scuola del 2015. Le opposizioni gridano allo scandalo ma da Viale Trastevere provano a gettare acqua sul fuoco: "Spese in linea con gli anni precedenti".